consociazione piantagione ortaggi
Le consociazioni nell'orto permettono di ridurre l'impiego di prodotti per la difesa.
Advertisement
Anche nell'orto invernale è possibile seguire delle consociazioni vantaggiose per gli ortaggi, che "si difenderanno da soli" da molte avversità

La consociazione degli ortaggi nell'orto variano molto, in base a quali varietà volete coltivare. Alcune potranno aiutarsi fra loro, mentre altre andranno sistemate più lontane in modo da non danneggiarsi. La consociazione nell'orto, inoltre, va a migliorare il gusto di alcune varietà, rendendo quindi il raccolto più gustoso.

Nell'orto invernale si possono mettere a dimora tante verdure a foglia verde o a ciclo lungo: tutte loro possono tranquillamente essere consociate senza problemi. Una soluzione che avrà degli effetti positivi, invece, è rappresentata dalle bulbose quali aglio e cipolla: contribuiranno a tenere lontani insetti e parassiti, sempre in agguato per rovinare il vostro raccolto.

Anche le aromatiche svolgono un'azione simile: consociare cavoli e salvia o rosmarino potrà aiutarvi nel prevenire l'attacco delle cavolaie, mentre nel caso delle lattughe invernali è più utile ricorrere alle bulbose per tenere lontane le limacce e le lumache.

Un'altra interessante consociazione è data dalle leguminose: esse sono in grado di fissare nel terreno l'azoto che assorbono, facendone beneficiare anche le piante coltivate vicino a esse.

Per consociare le piante nell'orto è bene rispettare comunque il sesto d'impianto di ognuna di esse e collocarle in modo che ognuna riesca a sfruttare l'avvicendarsi con le altre specie.

 

Ecco i nostri video sulle consociazioni invernali:

 

 

Per approfondire

ORTO FACILE
per tutti, tutto l'anno
31771 - Ultima modifica: 2020-05-20T16:55:29+02:00 da Elena Tibiletti
Consociazione degli ortaggi nell’orto invernale - Ultima modifica: 2020-10-24T07:19:17+02:00 da Redazione Passione In Verde