decorazioni di natale
Le decorazioni di natale sono tante e traggono ispirazione da quanto si trova in giardino o nei boschi.
Tante idee naturali di Natale per decorare la tavola e la casa con frutti, fiori e aromi del bosco, secondo le tendenze stilistiche dei Christmas designer

Con l’avvicinarsi delle Feste la casa può finalmente cambiare volto e arricchirsi di tante decorazioni di Natale: oggetti, luci, candele, che portino nelle stanze un senso misterioso e piacevolissimo di attesa e di gioia.

Non limitatevi ad addobbare la stanza dove si trova l’abete o a mettere una ghirlanda alla porta di casa: basta poco, infatti, per portare ovunque la magia dell’atmosfera natalizia, creando in ogni ambiente un tocco di allegria e di luce, in sintonia con la passione del giardinaggio. Anche la tavola in cui raccogliere amici e familiari sarà colma di fiori e di natura.

Un Natale tutto naturale

Se avete un giardino con conifere, alloro, agrifogli, rami con bacche colorate, potrete raccogliere i piccoli tesori che vi offre, e creare con le vostre mani delle ghirlande da appendere o da posare sulla tavola, arricchite con nastri colorati.

Ma se non avete modo di attingere direttamente ai doni della natura invernale o tempo per inventare da soli gli addobbi natalizi, andate a caccia di idee e di materiali in un garden center o in un punto vendita specializzato dove troverete veramente di tutto per rendere la vostra casa accogliente, calda e luminosa: l’ideale per aspettare il Natale in allegria e festeggiare l’arrivo dell'anno nuovo.

Idee per la tavola

Un’attenzione particolare merita senz’altro la tavola per la cena della vigilia, il pranzo di Natale e tutti gli altri momenti importanti che precedono e seguono le feste. Qui potrete davvero sbizzarrirvi scegliendo lo stile che più vi piace o che meglio si adatta alla vostra casa: ad esempio un sapore country con rametti di abete, bacche, frutti, pigne, figurine in legno o in panno per un’atmosfera calda e tutta naturale. Oppure lo stile classico nei tradizionali colori rosso e oro, affidando alle stelle di Natale un ruolo protagonista; oppure ancora quello elegante più attuale nei colori freschi e naturali, elegantissimi e sobri (perla, argento, azzurro ghiaccio) utilizzando le bulbose che si acquistano in questo periodo, in germoglio o già fiorite, ideali per accentuare il legame con la propria passione per le piante.

Scegliete con cura tovaglia e tovaglioli (se ne trovano di bellissime anche di carta), usate dei portatovaglioli che diano un tocco particolare, magari con soggetti legati al giardinaggio, ben abbinati ai piatti (che potranno essere in tinta unita o decorati) e ai bicchieri. Arricchite il tutto con un bel centrotavola, date luce e atmosfera con tante candele profumate.

Non dimenticate di completare la decorazione della tavola mettendo a ogni commensale il suo segnaposto: si possono fare anche con un semplice vasetto fiorito (nei garden center si trovano molti tipi di piante piccine, come roselline e azalee miniaturizzate) da collocare in un minuscolo portavaso grazioso, da regalare a ciascun commensale come segno di saluto augurale. Piccole idee naturali di Natale che, pensandoci per tempo, in estate, si possono anche realizzare da soli, attraverso le talee.

Le candele di Natale

Le candele sono un accento di atmosfera molto importante in casa, in terrazzo e in giardino, in ogni stagione. Ma è sotto le feste che il fascino delle loro luci scintillanti e la seduzione dei profumi che sprigionano trovano la più bella espressione.

Abbondare con le candele significa trasformare e rendere speciali le occasioni del Natale, che si tratti di una semplice cena con gli amici, un momento di intimità familiare o un’occasione importante in cui si vuole accogliere gli ospiti con particolare eleganza.

Non abbiate dunque paura di esagerare: usatele per trasformare l’ambiente in cui vivete, in modo da poter ridurre l’uso della luce elettrica e soffondere in tutta la casa un’atmosfera magica insieme alla fragranza di una cera profumata. Si trovano molte fragranze diverse, perfetto complemento alla decorazione vegetale della tavola e della casa.

Troverete candele di tutti i tipi, forme, colori e profumazioni. Vi aiuteranno a rendere festosa la tavola, a dare un tocco speciale a un piccolo regalo o a sottolineare con un’aroma gradevole i momenti di festa.

Le candele con essenze di pino e di conifere portano una ventata di freschezza montana, le cere agli agrumi inducono allegria ed euforia, quelle aromatizzate alla cannella, anice, chiodi di garofano sono ideali nei centritavola, perché stimolano l’appetito.

Idee naturali di Natale per il terrazzo

Terrazzi, balconi e cortili sono perfetti per ambientare atmosfere romantiche e suggestive, ispirate ai sapori nordici. Create decorazioni con materiali naturali quali legno, pigne, paglia, rami di abete, bacche; abbinate nastri rossi o dorati, palline e decorazioni con soggetti natalizi: trasformerete il grigio dell’inverno donando allegria e vitalità ai vasi vuoti e ai rami spogli di alberi e cespugli.

Non tralasciate di abbondare con i particolari, perché sono proprio i dettagli ad attirare lo sguardo facendo dimenticare il cielo nebbioso: frutti come noci, arance e mele, ortaggi come zucche e cavoli, fiori finti e ghirlande colorate vi aiuteranno a creare un insieme gioioso che preannuncia il calore della vostra casa. E poi arriva il buio e lo spazio esterno brilla con candele o festoni: un mondo di luce e di speranza nel freddo della notte dicembrina...

Idee con le piante

Le piante in vaso sono particolarmente importanti per sottolineare il momento: tanto in casa come all'aperto, fiori e fogliame contribuiscono a vivacizzare l'inverno e a portare un carico di simboli positivi, spesso di origine antichissima.

  • L'usanza vuole, in concomitanza con le Feste, il colore rosso: la simbologia di questo cromatismo parla di forza e di passione, di vitalità e di amore. Il colore rosso è presente in molte piante coltivabili in vaso: le bacche dell'agrifoglio e della skimmia, le brattee della stella di Natale e dell'anturio, le corolle della sinningia e dell'amaryllis, i ciclamini e anche qualche creatura esotica, come i cactus di Natale che aspettano l'inverno per aprire le loro fioriture dai colori intensi.
  • In balcone e giardino si può pensare anche all'uso dei ciclamini in vasi e ciotole da collocare nelle zone meno esposte al gelo; le stesse condizioni sono opportune per le azalee, la cui fioritura anticipata viene ottenuta grazie alla produzione in serra a temperatura forzata. Ciò comporta una maggiore sensibilità alle escursioni termiche, ma soprattutto al caldo: in casa durano davvero poco. Meglio quindi trovare una sistemazione all'aperto, in ambiente protetto dalla pioggia (l'acqua danneggia immediatamente i fiori delle azalee che rimangono irrimediabilmente macchiati.
  • Per un allestimento in esterni ricco di fascino, arricchite vasi e cassette con altri fiori e fogliame invernale. L'elleboro o rosa di Natale è ora in fiore, facilmente reperibile nei garden center; insieme alle viole invernali è una grande risorsa per il periodo freddo. Non trascurate la bellezza delle piante con bacche: agrifoglio, tipicamente natalizio (ma dovrà trascorrere l'estate in zona parzialmente o totalmente ombreggiata) skimmia dai frutti rossi, Ardisia crenata anch'essa con vistose bacche rosse. Per questi arbusti occorre preferire contenitori profondi e una posizione soleggiata.
  • Scegliete il sole anche per la Camellia sasanqua, che fiorisce tra l'autunno e gennaio: la varietà "Yuletide" dai larghi fiori rossi è davvero un gioiello di bellezza, particolarmente adatta a sottolineare con il suo colore le atmosfere natalizie.
  • Negli ambienti domestici inserite molte piante verdi tropicali, ottime antagoniste delle micropolveri tossiche. Aggiungete i colori accesi di piante che in questo periodo offrono particolare bellezza: dai bulbi forzati e in particolare l'amaryllis dalle larghe corolle rosa, rosse o bianche, anche screziate, alle bromeliacee (Guzmania, Vriesea, Tillandsia) che chiedono davvero poche attenzioni e conservano per settimane, talvolta anche per mesi, il loro aspetto elegante ed esotico, se posizionate in piena luce e irrigate senza eccessi. Come le tropicali, tollerano il caldo della casa, ma è bene aiutarle posizionandole su un sottovaso colmo di argilla espansa umida.
  • Questa strategia è utile anche per piante che amano un ambiente più fresco: gli agrumi (limoni e kumquat), i ciclamini, le azalee invernali, la sinningia e la violetta africana rimarranno belle a lungo se trovano posto in una stanza poco riscaldata. L'ideale è fra i 15 e i 18 °C, con tanta luce: condizioni ideali per averle belle fino alla primavera, quando potranno essere trasferite all'esterno.
  •  La rosa di Natale o elleboro è disponibile nei garden center in questo periodo per chi non ci ha pensato già la scorsa primavera, piantando questa specie incantevole e amante del fresco nelle zone più ombrose del giardino. Cresce anche in vaso senza difficoltà se il terrazzo è fresco e ventilato. In ogni caso il costo modesto consente di trattarla anche come pianta stagionale, da sostituire a fine ciclo.
  • ll nome 'rosa di Natale' le viene per la fioritura invernale e primaverile, prima dei caldi d'aprile, in vari colori dal bianco al violetto, passando per il rosa e il lilla. Regalate un elleboro come simbolo di rinascita: questo era il significato che veniva attribuito in passato a questa specie capace di fiorire durante e dopo i geli dell'inverno. Nell’antichità si riteneva che la radice dell’elleboro avesse il potere di guarire la pazzia e possedesse virtù purgative, mentre oggi si sa che in dosi elevate è potentemente velenosa.
  • Se state cercando qualche idea regalo insolita, prendete in considerazione il kumquat o fortunella, un agrume ornamentale e commestibile facilmente reperibile in vaso, carico di frutti. Le prime piante di kumquat, questo il nome cinese, furono introdotte in Europa nel 1846 da Robert Fortune, collezionista della London Horticultural Society che aveva frequentato il Giappone dove la pianta veniva coltivata su larga scala. Originariamente furono classificate sotto il genere Citrus, e vennero poi spostate nel genere Fortunella nel 1915. Oggi la pianta è considerata, un po' per il nome e un po' per la sua generosità, come un vero simbolo di fortuna e di buona sorte.

Idee naturali di Natale: 8 piante perfette

Ma il giardiniere difficilmente riesce a dimenticare la bellezza dei fiori e della primavera... E allora, ecco come coniugare la passione per la natura con il piacere delle Feste: i fiori sono infatti ingredienti meravigliosi per decorare e, una volta passate le festività, molte piante sapranno prolungare la loro bellezza fino alle soglie della nuova stagione.

  1. L’abete: immancabile come albero di Natale ma prezioso anche per le decorazioni, è simbolo del rinnovarsi della vita. Fin da tempi remoti i rami di abete ornavano le case nei giorni del Solstizio d’inverno, intorno al 21 dicembre.
  2. La stella di Natale: in Messico, la sua terra d’origine, è considerata ancora oggi una pianta sacra e viene usata come ornamento per le culle dei neonati, allo scopo di proteggerne il riposo e la salute.
  3. Il vischio: questa pianta parassita di origine mediterranea, che cresce sui rami degli alberi, è considerata portatrice di buona sorte e baciarsi sotto il vischio a Capodanno è certezza di lungo amore!
  4. Gli agrumi: oltre che in tavola, usateli per ghirlande e composizioni, o appendeteli all’albero, come si faceva una volta. Parlano di ricchezza, in ogni senso: d’animo, d’amore e anche concreta, sono quindi un segno gradito a tutti.
  5. Le bacche di rosa: raccolte in giardino o acquistate appositamente, decorano con allegria e portano una nota positiva. Secondo antiche tradizioni, donare agli amici un mazzetto di bacche di rosa è segnale di pace e di speranza di una vita migliore e più serena.
  6. L’alloro: usato per le decorazioni festose di fine d’anno, è indiscusso simbolo di gloria. Gli sono state attribuite tante facoltà magiche, tra cui quella di portare felicità e prosperità.
  7. L’elleboro o rosa di Natale: il significato di questo bel fiore invernale è il sollievo dall’ansietà e dalle pene quotidiane.
  8. L’orchidea: non c’è fiore migliore come simbolo di eleganza, ma anche di passione e sensualità. Il dono ideale per un grande segno d’amore, ma bellissima anche per le composizioni natalizie e come decorazione sontuosa a Capodanno.

(A cura di Lorena Lombroso - Pubblicato su Giardinaggio 12/2008 e 12/2010)

Faidate: decorazioni di Natale e piante natalizie - Ultima modifica: 2019-11-15T07:52:00+01:00 da Redazione Passione In Verde