phalaenopsis
L'orchidea Phalaenopsis è fra le più regalate per Natale (Foto Floradania).
Advertisement
Capita spesso di vedersi regalare una Phalaenopsis, soprattutto intorno alle feste natalizie. Ecco come far durare a lungo il nuovo arrivo

È tra le piante più regalate per tutto l’anno, ma il clou delle vendite lo raggiunge proprio sotto le feste natalizie, come alternativa alla stella di Natale: una falenopsis (Phalaenopsis) non manca mai in casa.

Per far durare la fioritura più a lungo possibile (anche sino ad aprile se gli steli fossero due), sistemate l’esemplare in una stanza luminosa, lontano dai raggi solari e dal termosifone o altre fonti di calore, con temperatura compresa fra 15 e 20 °C.

Se possibile, datele una collocazione definitiva, senza spostarla di continuo perché, per es. funge da centrotavola ma due volte al giorno la tavola va apparecchiata…

Per l’annaffiatura, osservate il substrato (se appare asciutto o umido) e abituatevi a soppesare il vaso: si bagna solo se è leggero, versando lentamente un bicchiere d’acqua dall’alto, lasciando il liquido nel sottovaso per 30 minuti, e buttando via quanto eventualmente rimanesse.

Ad annaffiature alterne, aggiungete mezza dose di concime liquido per orchidee.

Se l’ambiente è caldo e secco, vaporizzate a giorni alterni le foglie e il substrato con acqua decalcificata.

Se i boccioli si seccano, la pianta riceve troppo poca acqua; se invece rammolliscono con la punta marroncina, l’esemplare è troppo umido; in entrambi i casi i bocci cadranno.

Phalaenopsis in regalo: come mantenerla per le feste - Ultima modifica: 2020-11-30T06:09:05+01:00 da Elena Tibiletti