Advertisement
Un buon acquisto moltiplica le probabilità di sopravvivenza delle piante. Vediamo innanzitutto in quale punto vendita comperarle.

Sembra un argomento di poco conto, ma non lo è affatto: bisogna saper acquistare bene le piante, per non ritrovarsi con esemplari che nel giro di pochi giorni defungono miseramente! Con la rabbia di aver buttato i soldi e il senso di colpa di averne causato la morte e di non avere il “pollice verde”…

Invece bastano un po’ di accortezze per portare a casa belle piante che, se il “pollice verde” lo avete, vivranno con voi a lungo!

Innanzitutto occhio al punto vendita dove fate l’acquisto: non sono tutti uguali. Poi attenzione al singolo esemplare che scegliete: deve essere perfettamente sano. Infine, qualche cura ci vuole anche nel trasporto a casa e nell’attesa della collocazione a dimora.

A monte di tutto questo, scegliete esemplari compatibili con l’ambiente che offrirete loro!

Scegliere piante giuste per casa o giardino

Partire con il piede giusto significa scegliere bene fin dal momento dell’acquisto. In primo luogo, la scelta della specie rispetto all’ambiente che si ha a disposizione: inutile ostinarsi ad allevare azalee su un balcone in pieno sole per 8 ore al giorno, così come gerani in una terrazza che guarda il Polo Nord… I risultati saranno sempre frustranti (e la sofferenza per le amiche verdi notevole, fino anche alla morte).

Scegliendo piante adatte all’ambiente disponibile i vantaggi sono molteplici: le piante cresceranno in maniera più equilibrata, grazie a una situazione ambientale (esposizione, ventilazione, terriccio ecc.) adeguata alle loro esigenze; di conseguenza non subiranno stress né spenderanno energie per combattere un ambiente ostile; tali energie andranno a beneficio della loro robustezza, venendo impiegate per rafforzarne la struttura, che sarà quindi in grado di prosperare nonché di difendersi dai parassiti che dovessero raggiungerle: saranno piante belle, rigogliose e poco soggette alle avversità.

Questo non significa che dobbiate evitare tutti gli “acquisti d’impulso” delle piante, ma solo che è necessaria una piccola riflessione preliminare per capire se la specie che vi piace tanto sia effettivamente adatta alle condizioni che le potrete offrire o se potete reperire soluzioni alternative che permettano una buona sopravvivenza in condizioni almeno quasi ottimali: una rete ombreggiante sull’azalea e una costante umidità potrebbero sortire qualche risultato in pieno sole, ma il geranio all’ombra non fiorirà mai...

vivaio/garden center di medie dimensioni
L’assortimento di un vivaio/garden center di medie dimensioni

Dove acquistare le piante

Non è vero che un luogo vale l’altro, e non solo per questioni di prezzo: oggi le piante si trovano in vendita nei vivai, nei garden center, nei consorzi agrari, nei negozi di fiori, nei super e ipermercati, nei centri bricolage, nei mercatini rionali o settimanali, nei chioschi fissi, nelle mostre di giardinaggio. I vivai, i garden center e i consorzi agrari in genere assicurano esemplari di buona o ottima qualità, soprattutto se prodotti dalla stessa struttura di vendita; buona qualità, spesso, anche nei negozi, chioschi e mercatini rionali, riforniti da strutture di produzione scelte con una certa cura; idem anche per i mercatini settimanali e le mostre di giardinaggio dove partecipano i vivaisti con una propria bancarella; media o bassa qualità, invece, per super e ipermercati e centri bricolage che, puntando tutto sul prezzo, lo mantengono basso avvalendosi di fornitori economici sui grandi numeri grazie all’impiego di materiali non proprio eccezionali e cure un po’ superficiali.

Se ne deduce che, se volete risparmiare, i primi prezzi esistono, ma non è detto che, sebbene allevate con i vostri migliori crismi, le piante perenni riescano a sopravvivere sul lungo periodo (almeno qualche mese). Questa opzione va riservata alle piante annuali, che vivono da marzo a ottobre (ma molte sono perenni che vengono in genere trattate da annuali); ma per specie a cui tenete di più e che desiderate durino nel tempo è meglio spendere qualcosa in più e acquistare esemplari che offrano maggiori garanzie fin dalla partenza.

Comunque, negli ipermercati l’acquisto (delle annuali) conviene solo se i plateau sono appena giunti nel punto vendita: le piantine sono ancora fresche e turgide, i fiori sono per la maggior parte in boccio e… i plateau sono ancora pieni (il che offre la massima scelta di colori).

Senza contare che i punti vendita specializzati sono in genere dotati di personale esperto a cui rivolgersi per avere consigli sulla coltivazione e, a volte, offrono anche un servizio di consulenza per eventuali problemi successivi: portando un campioncino di foglia o fiore, per esempio, saprete quale malattia o parassita ha attaccato la vostra pianta e quale prodotto per la difesa usare. Non altrettanto accade nei punti vendita generici, come gli ipermercati ecc., del tutto privi di esperti a disposizione.

Comperare piante online

L’acquisto delle piante online (o da catalogo cartaceo) è sicuro se si sceglie un fornitore serio: al top ci sono i vivai e i garden center. Entrambi offrono piante di ottima-buona qualità, delle dimensioni indicate, al prezzo commisurato all’esemplare scelto.

Le aziende generaliste, che non fanno capo a vivai o garden e hanno in catalogo ogni tipo di pianta, in genere offrono esemplari piccoli e giovani, di dimensioni comunque molto diverse rispetto alle immagini con cui corredano la descrizione. È indicato nel testo, ma spesso si rimane male sballando il pacco… D’altronde, anche il prezzo è sensibilmente minore, ma il successo all’impianto è meno sicuro.

Tutti i venditori online, comunque, offrono la garanzia rispetto all’arrivo in vita delle piante acquistate: in caso contrario, assicurano un buono sconto di importo pari a quello delle piante giunte morte spendibile per un successivo ordine, oppure il rimborso.

Le piante infatti attraversano l’Italia o l’Europa ben imballate in scatoloni, preventivamente bagnate in eccesso, il che spesso causa marciumi insanabili. D’altra parte, il tempo di viaggio soprattutto da parte delle aziende generaliste non è prevedibile, e se il terriccio non fosse bagnato, la pianta potrebbe morire di sete.

Quando invece si ordina online da un vivaio o garden, ci si può mettere d’accordo per farsi avvisare, via telefono, mail, sms o Whatsapp, circa il giorno di partenza e, di conseguenza, quello di arrivo. È fondamentale per la sopravvivenza delle piante che il pacco venga ritirato; in caso contrario le piante verranno sballottate nuovamente e riconsegnate anche 2-3 giorni dopo (dal venerdì al lunedì), con conseguenze anche gravi.

Per approfondire

IL PICCOLO FRUTTETO
Come piantare e curare il frutteto familiare
2274 - Ultima modifica: 2019-02-04T11:33:43+01:00 da Claudia Notari
PIANTE DA TERRAZZO E DA BALCONE
I consigli dell'esperto per terrazzi e balconi fioriti
2273 - Ultima modifica: 2019-02-04T11:32:37+01:00 da Claudia Notari
PIANTE D'APPARTAMENTO
I consigli dell'esperto per una casa verde
2272 - Ultima modifica: 2019-02-04T11:31:37+01:00 da Claudia Notari
I CONSIGLI DEL GIARDINIERE
Una risposta a tutti i problemi del verde
2271 - Ultima modifica: 2019-02-04T11:29:23+01:00 da Claudia Notari
Come e dove acquistare le piante (Parte 1) - Ultima modifica: 2019-02-04T11:37:13+01:00 da Elena Tibiletti