L’aglio è un potente antibatterico, che allontana le malattie infettive, ma non solo. Scoprite con noi tutti i suoi benefici.

Di fronte all'aglio non si può rimanere indifferenti: o lo si ama, o lo si odia, a causa dell'odore penetrante che si porta addosso! Il responsabile di tutti i difetti e i pregi dell'aglio è l'olio essenziale, che ha indubbie proprietà benefiche.

Aglio, a che cosa serve

L'olio essenziale, a base di disolfuro di allile e propile, cioè zolfo e sostanze aromatiche (allicina, garlicina e allistatina) in ragione di 0,1-0,4 g/hg, è antibiotico e antisettico, disinfettando le vie respiratorie e digerenti: agisce anche a 20 cm di distanza, e in passato si usava contro il contagio di colera e peste, e per disinfettare l'acqua non potabile. Scaccia le malattie dell'inverno, rafforza le difese dell'organismo, combatte i danni da inquinamento e allontana l'invecchiamento.

Inoltre è ipotensivo negli ipertesi, cioè solo se si ha la pressione alta, attiva la circolazione, depura il sangue; stimola i succhi gastrici e la bile; è anticancro; viene tollerato dai diabetici.

È vietato se avete acidità di stomaco, gastrite, ulcera (stimola i succhi gastrici); è sconsigliato alle puerpere (provoca coliche nei neonati e comunque l’odore si trasmette al latte); è proibito agli allergici (dà forme di intolleranza).

Quanto aglio mangiare? Mangiatene almeno uno spicchio al giorno, meglio se crudo.

Piccoli rimedi con l’aglio da mangiare

  • Per scacciare il raffreddore: versate 4 gocce di succo in mezzo bicchiere d'acqua fredda, fate dei gargarismi 4 volte al giorno.
  • Contro la tosse grassa: bollite 10 g di aglio fresco in una tazza di latte per 5 minuti, filtrate e bevetene 3 tazze lontano dai pasti.
  • Per alleviare l’asma: bollite 25 g in un bicchiere di latte per 15 minuti, filtrate e bevete caldo 2 volte al giorno per un mese; oppure lasciate cadere 3 gocce di essenza (in vendita in erboristeria) su una zolletta di zucchero una volta al giorno.
  • Contro l’ipertensione: infondete 20 g in una tazza d'acqua bollente per 15 minuti, filtrate e bevetene 3 tazze al giorno per tre mesi.
  • Per lenire i reumatismi: macerate 10 g di spicchi tritati in 20 ml d'acqua fredda per 12 ore, aggiungete tanto zucchero quanto se ne scioglie, non filtrate e assumetene 1-2 cucchiai al giorno.
  • Per rinforzare le difese immunitarie: infondete 10 g di spicchi schiacciati in una tazza di latte bollente per 10 minuti, filtrate e bevete caldo la mattina a digiuno 1 volta a settimana.
  • Contro l’insonnia: bollitene 5 g per 5 minuti in mezza tazza di latte, filtrate e bevete tiepido 10 minuti prima di coricarvi.
  • Contro i danni da nicotina: oltre ad assumere molta vitamina C, mangiate uno spicchio d'aglio crudo ogni giorno.

Risolvere problemi della pelle con l’aglio

  • Contro un ascesso dentario: applicate sulla guancia una compressa imbevuta di succo puro, rinnovandola ogni 2-3 ore.
  • Per attenuare i dolori reumatici e artritici: applicate 3 volte al giorno per 10 minuti una garza contenente 30 g di spicchi schiacciati.
  • Per curare ferite, ulcere cutanee e piaghe: applicate giornalmente un impacco imbevuto di succo diluito con poca acqua bollita; oppure applicate un impacco quotidiano con il macerato di 60 g di spicchi tagliati a metà tenuti per 10 giorni in 1 litro di aceto di vino bianco; oppure lavate la parte 3 volte al giorno con la tisana preparata infondendo per 30 minuti in un litro d'acqua bollente 120 g di spicchi schiacciati.
  • Per placare il dolore dovuto alla puntura di un insetto: dopo aver eventualmente eliminato il pungiglione, strofinatevi mezzo spicchio crudo (dal lato tagliato) per 10 minuti.
  • Contro le verruche: strofinatele 5-6 volte al giorno con spicchi freschi.
  • Sui calli: applicate solo sul callo mezzo spicchio, fasciate, rinnovate lo spicchio ogni giorno per 3-4 giorni fino al distacco.
  • Contro i brufoli: strofinateli con mezzo spicchio più volte al giorno.
Aglio, antibiotico e ipotensivo - Ultima modifica: 2019-01-07T11:36:30+00:00 da Elena Tibiletti