yucca malattia fungina
Segni di malattia fungina su foglia di yucca.
Advertisement
Le foglie della yucca sono facilmente colpite da malattie fungine, che vanno combattute appena appaiono con anticrittogamici

Le yucche sono tra le piante sempreverdi che più di frequente vivono nei giardini dal Nord al Sud Italia. Robuste, rustiche e longeve, sono quasi indistruttibili. Hanno un solo “tallone d’Achille”: la vulnerabilità alle malattie fungine, in particolare ad alcuni funghi patogeni, come Stigmina concentrica (o Cercospora concentrica), Conyothyrium e Mycosphaerella yuccae.

Questi funghi causano prima puntini nerastri visibili a occhio nudo, che si tramutano pian piano in ampie macchie brune, di forma allungata o rotondeggiante, che poi si evolvono in un esteso seccume della foglia che, a volte, si arrotola su se stessa. La malattia attacca inizialmente le foglie vecchie più esterne e procede man mano verso l’interno e le foglie giovani.

Il fungo raramente porta al disseccamento completo dell’esemplare colpito (anche perché l’infezione avanza lentamente), ma causa un notevole danno estetico permanente.

Asportate subito le foglie secche, per intero o solo agli inizi, ed eliminatele senza aggiungerle al compost. Trattate con fungicidi a base di sali di rame. I trattamenti vanno effettuati nel periodo primaverile e autunnale, ripetendo l’intervento 2-3 volte a distanza di 10-15 giorni.

Per approfondire

33571 - Ultima modifica: 2020-10-12T23:35:07+02:00 da Elena Tibiletti
Yucca, soggetta a malattie fungine - Ultima modifica: 2020-10-16T07:30:32+02:00 da Elena Tibiletti