lavanda
La talea di lavanda va fatta nel mese di agosto.
Passo per passo, come fare la talea di lavanda, con un video tutorial che mostra esattamente come va fatta

La talea è un’operazione molto importante, che permette di ottenere esemplari nuovi senza dover attendere la germogliazione da semina; un altro punto a favore di questa tecnica è la possibilità di riprodurre una pianta partendo da un esemplare bello e sano, riportando queste caratteristiche anche all’esemplare “figlio”.

Le piante aromatiche e officinali si prestano bene a questa operazione, come succede più in generale per le piante dal fusto legnoso.

La lavanda è una varietà perfetta per effettuare la riproduzione da talea. Si procede al termine della fioritura all'incirca nel mese di agosto. I fiori vanno invece raccolti in precedenza, e possono essere utilizzati sia in cucina, sia in cosmetica sia come profumatori per armadi e cassetti.

Come fare la talea di lavanda

Il taglio deve essere netto, ed è preferibile effettuare l’operazione su un esemplare di almeno due-tre anni. Va reciso dalla pianta un rametto di circa 10 cm, ripulito poi dalle foglie più basse.
Per la radicazione sono perseguibili due strade, entrambe da aiutare con un prodotto radicante apposito:
- un primo metodo consiste nell'inserimento in un vaso di modeste dimensioni con un terriccio composto in parti uguali da torba e sabbia;
- l’alternativa è di immergere il rametto direttamente in acqua e trapiantarlo in terra quando avrà già emesso le prime radici.

Quale che sia la scelta effettuata, è bene aspettare circa un anno prima di effettuare il rinvaso in una sistemazione più grande.

Ecco il nostro video tutorial che vi aiuterà passo passo in questa operazione:

 

Per approfondire

AROMATICHE PER TUTTI
Sul balcone, in terrazzo, in giardino
28798 - Ultima modifica: 2019-08-13T13:29:05+00:00 da Elena Tibiletti
TALEA di lavanda: come farla - Ultima modifica: 2019-08-25T08:00:03+00:00 da Redazione Passione In Verde