I giardini in montagna si sono svegliati finalmente e, proprio come quelli al mare già da un paio di mesi, richiedono anch’essi cure adeguate. Non dimenticatevi però dell’arredo outdoor e del capanno degli attrezzi. Per voi tutti i consigli utili del periodo

Dopo aver parlato in un post precedente dei lavori da fare in giardino in generale, nel roseto, sul prato e nel laghetto, in questo post vi elenchiamo le cose da fare nei giardini in montagna o al mare, nelle cantine o magazzini o capanni degli attrezzi, e sull’arredo da esterni.

Lavori in giardino: in montagna in maggio

  • Verso il 10 del mese riportate all'esterno gerani, fucsie, oleandri, limoni, olivi e altre piante da esterni poco delicate, fra il 15 e il 20 tocca alle succulente, da ombreggiare nelle ore più soleggiate per i primi 10 giorni, infine verso il 25 procedete anche con le piante esotiche e d’appartamento. Tenete a portata di mano però un telo di non tessuto, visto che il 26 maggio del 2013 la neve ha imbiancato le Alpi orientali dagli 800 m in su... Non bagnatele troppo: è una precauzione in caso di gelate improvvise, ma anche per non svegliarle bruscamente.
  • Potate gli arbusti che hanno già fiorito: cotogno giapponese, forsizia, lillà ecc.
  • Tagliate i fiori sfioriti delle bulbose come giacinti, narcisi e tulipani.
  • Tenete sotto controllo le malerbe e tagliate con regolarità l’erba intorno alle aiuole, per evitare che soffochino le piante coltivate ancora piccole.
  • Ponete robusti tutori alle peonie erbacee i cui grandi fiori, che si apriranno fra poco, tendono a reclinarsi verso il suolo, sia per evitare che si stronchino gli steli, sia per poterli ammirare.
  • Per fare l’orto, attendete almeno il 10 maggio, sempre con un telo di non tessuto a portata di mano...

Lavori in giardino: al mare in maggio

lavori da fare in giardino in maggio
Le gazanie sono ideali nei giardini al mare perché resistono senza problemi alla salsedine.
  • Se avete l’impianto d’irrigazione automatizzato, programmate l’irrigazione nelle ore notturne, per ridurre l’evaporazione dell’acqua e risparmiare assicurando la quantità sufficiente alle piante. Altrimenti annaffiate comunque al tramonto, in modo che i vegetali possano assimilare tutto il liquido erogato.
  • Annaffiate in particolare le piante messe a dimora fra l’autunno e la primavera: non hanno ancora un apparato radicale sufficiente per auto approvvigionarsi nelle profondità del terreno.
  • Sistemate i teli ombreggianti, se ancora non lo avete fatto, per proteggere le piante delicate (comprese le piante grasse): i raggi del sole ora sono troppo caldi e bruciano i germogli, le foglioline e i boccioli.
  • Continuate a legare i tralci dei rampicanti, in attiva crescita.

Lavori in giardino:
cosa fare in cantina o magazzino in maggio

  • Con l’avanzare del mese aggiornate la programmazione della centralina: le annaffiature devono essere man mano più frequenti e, dalla fine del mese, preferibilmente notturne.
  • Disponete l’impianto d’irrigazione da terrazzo, tendendo i tubi e inserendo gli ugelli nei singoli vasi.
  • I teli ombreggianti si utilizzano anche nel Nord Italia per proteggere dalla veemenza dei raggi estivi le piante più facilmente ustionabili: disponeteli entro la fine del mese.
  • Se avete sistemi di protezione antigrandine, entro la fine del mese dovete montarli, perché il rischio di grandinate diventa man mano più elevato.
  • Almeno una visita in un garden o brico center ben fornito è d’obbligo in questo mese: troverete il massimo assortimento di prodotti, macchine e accessori per giardinaggio, utile per capire cosa offra il mercato, valutare una sostituzione di un apparecchio o l’acquisto di uno nuovo, confrontare i prezzi ecc. Se trovate qualcosa in saldo o sconto, siate consapevoli che è un modello della stagione passata.
  • Pensate in particolare, se avete l’impianto automatico d’irrigazione, al sensore di pioggia o di umidità: con il meteo sempre più incongruente con la stagione, bloccano l’erogazione d’acqua solo se il terreno è umido a sufficienza, evitando sia l’annegamento sia l’assetamento delle piante.

Arredo giardino: l’outdoor in maggio

  • Se non lo avete ancora fatto, anche nel Nord e sulle Alpi è tempo di riportare all’aperto sedie, divani e tavolini, naturalmente passandoli con una spugnetta umida prima di utilizzarli.
  • Riportate all’esterno le lampade solari: fatelo di mattina, riportando l’interruttore in posizione ON, in modo che la pila si possa ricaricare completamente. Se la sera la lampada non si accende, sostituite la pila (attenzione: usate lo stesso amperaggio).
  • Dopo aver rimesso in opera gli arredi, date una mano di impregnante a quelli in legno, in una giornata di tempo asciutto e soleggiato.
  • Nel frattempo tenete all’aria la cuscineria, preferibilmente con una protezione (per es. sotto un porticato o in veranda), per rimuovere eventuali odori di muffa o stantio. Ritirateli al chiuso durante le ore notturne o in caso di pioggia.
  • Se volete sostituire qualche pezzo nell’arredo da giardino, questo è il momento in cui i garden center hanno il massimo assortimento di elementi, con tutte le novità di stagione. Naturalmente, non aspettatevi offerte speciali…
  • Se avete deciso di realizzare una serra esterna fissa, un “giardino d’inverno” o una veranda, avete davanti quattro mesi per i lavori: non fermatevi al primo preventivo, ma valutatene almeno tre-quattro. Diffidate di quelli troppo bassi: i materiali potrebbero essere scadenti o la costruzione approssimativa.
  • Sorvegliate la nascita delle malerbe nei vialetti: eliminandole appena spuntano eviterete danni alla pavimentazione. E ripristinate prontamente il ghiaino quando schizza in giro, in modo da non perderlo e doverlo rifondere.

Per approfondire

PRATI ORNAMENTALI
Progettazione, realizzazione e manutenzione dei tappeti erbosi
Prati ornamentali - Ultima modifica: 2019-04-29T16:58:49+00:00 da Barbara Gamberini
Malattie delle piante ornamentali - Ultima modifica: 2019-04-29T16:53:35+00:00 da Barbara Gamberini
LA POTATURA
Piante da frutto, vite e olivo nel frutteto e in giardino
La potatura - Ultima modifica: 2019-04-29T16:55:40+00:00 da Barbara Gamberini
IL GIARDINO D’ACQUA MESE PER MESE
Laghetti, stagni, fontane e cascate per tutti i giardini
Il giardino d’acqua mese per mese - Ultima modifica: 2019-04-29T17:00:09+00:00 da Barbara Gamberini
I CONSIGLI DEL GIARDINIERE
Una risposta a tutti i problemi del verde
I consigli del giardiniere - Ultima modifica: 2019-04-29T16:55:25+00:00 da Barbara Gamberini
Giardino: i lavori da fare in maggio (II parte) - Ultima modifica: 2019-04-29T17:01:32+00:00 da Elena Tibiletti