fragole
Il fragoleto va seguito anche in settembre.
Advertisement
Settembre è il mese giusto per moltiplicare le fragole, se le piante sono sane. Il fragoleto richiede comunque piccole cure

Una premessa: le attuali varietà di fragole assicurano una buona produzione solo per il primo e il secondo anno di vita. In seguito la quantità di fragole cala e spesso subentrano malattie fungine. Per questo motivo ogni due anni il fragoleto va rinnovato.

Nei primi giorni di settembre, non più tardi per avere una buona produzione di frutti in primavera, procedete alla loro moltiplicazione, se non si sono manifestati problemi di natura fitosanitaria: basta utilizzare le nuove piantine formatesi sugli stoloni e le migliori vanno staccate e piantate in un’aiuola nuova alla distanza fra loro di 40 ´ 40 cm.

Se invece le vostre piante presentano segni di marciumi o altre malattie fungine, è meglio rimandare l’operazione alla primavera, partendo però da piantine nuove, acquistate, certificate sane dal punto di vista fitosanitario.

Adesso sulle piante di un anno d’età è necessario eliminare i nuovi polloni e rinnovare la pacciamatura, eliminando le erbacce sottostanti.

Dato che in questo periodo si stanno formando le gemme a fiore per il prossimo raccolto, è importante garantire alle piante una regolare umidità con abbondanti bagnature.

Fragole: cure per il fragoleto in settembre - Ultima modifica: 2020-09-09T07:09:41+02:00 da Elena Tibiletti