piante grasse inverno cocciniglie ferocactus
Prima di far rientrare le piante grasse in autunno per un inverno protetto, controllate che non abbiano cocciniglie!
Advertisement
Quando riportare in casa le piante grasse in autunno, in vista dell'inverno? Dipende dal tipo di succulenta! Con una serie di accorgimenti utili

Entro la metà di ottobre sulle Alpi, e l’inizio di novembre in Val Padana e sull’alto Appennino, le piante grasse e succulente devono rientrare in un luogo chiuso, per essere protette in vista dell'inverno.

Una cantina o soffitta chiuse e mediamente luminose (intorno ai 5 °C) sono l’ideale per le lingue di suocera (Epiphyllum), le aloe più robuste (A. saponaria, A. ferox, A. arborescens), tutte le agavi sulle Alpi, e le cactacee a forma di palla. Sospendete le annaffiature.

Tutte le altre piante grasse e succulente è bene che svernino in un luogo fresco (tra 8 e 15 °C), es. una stanza senza riscaldamento, una veranda, fra i doppi vetri, sul pianerottolo ecc., senza bagnarle, per favorire il riposo e quindi la fioritura l’anno prossimo.

Si trasferiscono quando la temperatura notturna scende per più di 3-4 giorni sotto i 10 °C. Sarebbe bene che il terriccio fosse perfettamente asciutto, per evitare marciumi basali durante il ricovero…

Mentre le maneggiate, controllate che non abbiano soprattutto le cocciniglie (molto frequente quella farinosa): se ne individuate, alla base della pianta o tra le pieghe dei fusti, spruzzate subito un insetticida anticocciniglia (olio minerale), l’unico modo per scongiurare un’epidemia a macchia d’olio su tutti gli esemplari ricoverati al chiuso!

Piante grasse: quando vanno protette per l’inverno - Ultima modifica: 2020-09-19T07:27:16+02:00 da Elena Tibiletti