Piante di Natale tossiche
La stella di Natale è velenosa per ingestione e per contatto, a causa del lattico bianco.
Albero di Natale, elleboro, vischio, stella di Natale sono le piante di Natale tossiche per il cane e il gatto, da evitare in appartamento

Il mio lavoro mi porta spesso a visitare le case dei proprietari di pet, la mia priorità come Pet Designer è quella di rendere gli ambienti accoglienti e sicuri per gli animali e i loro compagni umani.

Una delle prime cose che generalmente mi colpisce è la immancabile presenza di piante tossiche e pericolose nelle case e nei giardini che visito: purtroppo molto spesso i proprietari non hanno la minima idea della pericolosità della vegetazione che possiedono ed è ormai una mia consuetudine iniziare il lavoro facendo un censimento delle piante.

Occhio a queste piante di Natale pericolose

Il Natale è una delle festività più pericolose dal punto di vista delle piante.

Piante di Natale tossiche
Gli abeti sono pericolosi per cani e gatti, perché la resina è tossica e gli aghi possono perforare.

L'albero di Natale, le decorazioni e tutte le piante tipiche che si trovano nei negozi e nei vivai nel periodo di Natale sono molto tossiche e pericolose per i nostri amici a quattro zampe ed è per questo molto importante fare attenzione a non portarle inavvertitamente in casa.

Ecco l'elenco delle piante pericolose per il nostro gatto e il nostro cane:

  • Albero di Natale: pino e abete sono piante molto presenti nella tradizione natalizia e vengono spesso utilizzate per realizzare l'albero di Natale dentro casa, al posto di quello artificiale. Gli aghi di queste conifere sono molto pericolosi se ingeriti da cani e gatti perché possono incastrarsi nella trachea e fare infezione, c'è il rischio che possano anche perforare qualche organo interno, inoltre l'acqua del sottovaso è potenzialmente molto pericolosa se viene accidentalmente ingerita in quanto la pianta rilascia una sostanza appiccicosa altamente tossica per i nostri amici a quattro zampe.

    Piante di Natale tossiche
    L'elleboro o rosa di natale, come tutte le Ranuncolacee, è velenoso.

  • La rosa di Natale: l’elleboro è una pianta erbacea perenne altamente pericolosa, il significato del suo nome dall'etimologia francese significa "cibo mortale". In tutte le sue parti la pianta è letale: foglie, fiori e persino le radici, se ingerite, sono tossiche per animali ed esseri umani.
  • Vischio: è sicuramente una delle piante più vendute e più usate per creare decorazioni come ad esempio centrotavola, portacandele, ghirlande e molto spesso i rametti vengono utilizzati anche per decorare i pacchetti dei regali, nel periodo natalizio questa pianta si trova molto facilmente in moltissime case.
    Piante di Natale tossiche
    Il vischio è particolarmente tossico nelle bacche traslucide.

    L'ingestione accidentale del vischio da parte dei nostri amici a quattro zampe è estremamente pericolosa: tutta la pianta è tossica e si possono avere una serie di reazioni dalle più blande come uneccesso di salivazione fino ad arrivare alle convulsioni e alla morte, tutto dipende dalla quantità ingerita dal nostro pet. Il vischio è una pianta che può causare gravi danni all'apparato cardiaco ed è quindi molto importante tenerla ben lontana dai nostri piccoli amici.

  • Agrifoglio: anche l'agrifoglio come il vischio viene spesso utilizzato per le decorazioni di centrotavola, portacandele, ghirlande e pacchetti regalo, per questo motivo è una pianta che può finire dentro casa molto facilmente nel periodo natalizio. Tutta la pianta è tossica; le bacche rosse che possono incuriosire e attrarre i gatti, anche solo per giocarci, se ingerite possono provocare danni al sistema nervoso. Oltre a essere una pianta molto velenosa per gli animali, l'agrifoglio a causa delle sue foglie con le estremità spinose è doppiamente pericolosa perché i pet possono ferirsi gli occhi anche solo avvicinandosi per annusarla.

    Piante di Natale tossiche
    L'agrifoglio ha foglie spinose che possono ferire cani e gatti.

  • Stella di Natale: una delle piante più diffuse, praticamente impossibile non trovarla in ogni casa, ma molto tossica in qualsiasi sua colorazione, da quella bianca a quella rossa: se ingerita in grandi quantità può risultare fatale.

Come evitare i pericoli

È importante tener presente che l'acqua presente nel sottovaso delle piante tossiche rappresenta un insidioso pericolo per cani e gatti.

In presenza di cani le piante possono essere tenute in posti a loro inaccessibili, stando particolarmente attenti a fare in modo che la pianta non perda foglie, bacche o aghi che possono cadere per terra ed essere ingeriti dal cane.

Con il gatto invece è meglio evitare completamente di avere queste piante in ambienti accessibili al felino.

design4pet.blogspot.com

facebook @Design4Pet

Piante di Natale tossiche per cani e gatti - Ultima modifica: 2019-11-27T07:12:44+00:00 da Elena Tibiletti