laghetto
Le sponde del laghetto possono essere ricoperte di piante da riva.
Il laghetto viene abbellito lungo le sponde dalle piante da riva, che decorano e svolgono anche importanti funzioni ecologiche

Le sponde del laghetto, soprattutto se questo è di grandi dimensioni, possono essere abbellite dalle piante da riva, cioè tutte quelle specie che gradiscono un elevatissimo grado di umidità del terreno, se non addirittura tenere le radici immerse nell’acqua della riva.

Advertisement

Quali tipi di piante da riva

Verso la riva la profondità del laghetto a invaso in terra è generalmente ridotta (circa 30 cm), così da formare una zona acquitrinosa dove impiantare una flora tipica ripariale. Si tratta delle cosiddette “piante palustri”, che non tollerano la sommersione completa, ma gradiscono avere “i piedi” a mollo (IrisEquisetum, Caltha, Colocasia, Lobelia ecc.).

Come piante da bordo e da riva, aventi funzioni ecologiche (vedi sotto), si suggeriscono Carex riparia, rustica e robusta, alta fino a 80 cm, e Juncus ensifolius, esigente in fatto di luce e molto invadente, oltre alle classiche Typha palustris, la canna, e Phragmites australis, la cannuccia dai lunghi e densi pennacchi. Se desiderate che non si espandano troppo, potete piantarle nelle apposite vasche stagne, che ne contengono le radici.

Se preferite le piante da fiore, scegliete, tra le piante che amano il terreno umido e il sole, Astilbe, Alchemilla, menta e trifoglio fibrino.

Tra le piante da fiore che invece richiedono l'immersione delle radici, è sempre d’effetto Iris pseudachorus dai bellissimi fiori gialli o blu (profondità 5-20 cm), ma anche Myosotis palustris, il nontiscordardimé acquatico che si riproduce con estrema facilità (profondità 30 cm). Sono piacevoli anche Caltha palustris, tra le prime a fiorire, riconoscibile per i fiori color giallo intenso, e Lithrum salicaria, appariscente soprattutto in giugno-agosto. In estate, perché non aggiungere anche il papiro di casa? Ve ne sarà grato!

Se lo specchio d’acqua è ridotto (<50 mq), è meglio prevedere per loro uno scalino subacqueo su cui appoggiare i singoli vasi, dove contribuiranno a ridurre la fangosità proveniente dalle rive.

Piante da riva: consolidamento e fitodepurazione

In natura sono piante che consolidano le sponde, funzione che svolgeranno egregiamente anche in giardino a patto che il laghetto sia molto grande e che vengano sfoltite con regolarità. Fra di esse troveranno ricovero rane e rospi e, forse, anche gli uccelli acquatici.

La capacità di fitodepurazione delle piante acquatiche è ingentissima, tanto che nella bioarchitettura i progettisti si avvalgono delle piante per depurare addirittura le acque bianche e nere in appositi impianti, e per rinaturalizzare fiumi, laghi e canali inquinati.

Le specie vegetali generalmente adottate sono Phragmites australis (canna di palude), Typha latifolia (mazza sorda), Scirpus lacustris (giunco di palude), Iris pseudacorus (giglio giallo), Juncus effusus, Carex di varie specie.

Vanno collocate nella zona di riva, sottoposta a parziale sommersione, naturalmente nei laghetti a invaso in terra.

Per approfondire

IL GIARDINO D’ACQUA MESE PER MESE
Laghetti, stagni, fontane e cascate per tutti i giardini
30663 - Ultima modifica: 2020-03-05T17:50:08+01:00 da Elena Tibiletti
GUIDA PRATICA ALLA SCELTA DI PESCI DA LAGHETTO E PIANTE ACQUATICHE
Come scegliere pesci e piante per dare vita al tuo laghetto
30662 - Ultima modifica: 2020-03-05T17:48:44+01:00 da Elena Tibiletti
Piante da riva nel laghetto: quali scegliere - Ultima modifica: 2020-03-05T17:57:20+01:00 da Elena Tibiletti