Advertisement
Una rassegna di rododendri che fioriscono molto prima del solito, tra gennaio e febbraio, anche sotto la neve. Ecco quali sono e come si coltivano

Sono molto amati i rododendri, tanto che, dove il clima è favorevole, si possono incontrare parchi e giardini dove la loro presenza diventa persino ingombrante. Ma ci sono anche alcune specie e cultivar di rododendri caratterizzati da una fioritura anticipata rispetto alla maggior parte di loro.

Rododendro 'Seta'

Tra i più apprezzati e tra i più precoci il Rhododendron 'Seta', tanto precoce che più volte ho visto i suoi fiori ricoperti dalla neve; più spesso rovinati dalle gelate tardive, perché, anche se la pianta non ha problemi a superare rigidi inverni, sia i fiori sia i giovani germogli sono sensibili alle gelate. I suoi fiori, di un rosa intenso, un po’ “elettrico”, si schiariscono man mano che si aprono e ricoprono le piccole foglie sempreverdi e un po’ crespe.

Rhododendron dauricum

Stessa fretta nel fiorire si trova nel Rhododendron dauricum (molto simile a R. praecox). Pianta di bassa vigoria, con la caratteristica che le foglie, di media dimensione, sono semipersistenti e si può spogliare di più o di meno in relazione al suo stato di vigore.

Non ho avuto un gran feeling con lui, si è dimostrato cagionevole; decisamente più sensibile di altri alla phytophtora, un fungo subdolo, che si insedia sulle radici e può portare la pianta alla morte. Malattia difficile da curare, quando i sintomi appaiono (una specie di appassimento), è ormai troppo tardi per intervenire. Molto meglio cercare di prevenirla, usando un terreno drenante e prestando attenzione all’irrigazione: mai ristagno d’acqua. Queste regole valgono per tutti i rododendri, ma di più per il dauricum.

Rhododendron cilpinense

Il Rhododendron cilpinense è forse il meno conosciuto tra quelli elencati, ma il suo portamento molto compatto, le foglie medio piccole di un bel verde lucido, lo rendono una pianta splendida ancor prima che abbia aperto i suoi fiori.

I boccioli, piuttosto piccoli, portano a pensare a un fiore minuto, ma non è così. Appena iniziano a schiudersi sono di un bel rosa intenso, poi, man mano che il fiore si apre, diventano sempre più chiari fino a essere quasi bianchi e si rivelano abbastanza grandi. I fiori decisamente lassi riducono le aspettative per alcuni, ma proprio per questa particolarità è apprezzato da altri.

Rododendro 'Blu Diamond'

Ho lasciato per ultimo il "Blu Diamond", uno dei più belli e dei più amati, almeno da me. I suoi fiori sbocceranno poco dopo tutti i precedenti rododendri; la sua particolarità, che lo rende veramente speciale è lo splendido colore azzurro-violetto. Anche le sue foglie, decisamente piccole e arrotondate, riservano sorprese; strofinate emanano una intensa, piacevole fragranza di spezie, ma non è da usare in cucina.

di Renato Ronco

Rododendri a fioritura precoce, in gennaio-febbraio - Ultima modifica: 2019-02-09T13:29:20+01:00 da Redazione Passione In Verde