2015/06/Schermata_2015-06-12_a_11.10.45_32884f38.png
Il Delphinium rifiorisce a settembre, eliminando le spighe sfiorite.
Il delphinium o speronella o delfinium è perfetto per il giardino in montagna, dove forma quinte nelle bordure alzandosi verso il cielo

Se c'è una pianta erbacea da fiore che rende molto bene in montagna, quella è il Delphinium o delfinium o speronella. Dona pennellate di blu, azzurro e viola che salgono in altezza fino a mescolarsi al blu del cielo.

Com'è fatto il Delphinium

Il delphinium (Delphinium ajacis) è un'erbacea perenne formata da folti ciuffi di grandi foglie palmate, finemente divise,  di colore verde brillante, fra le quali si erigono le alte (1-1,5 m) spighe di fiori a coppa, semplici o doppi, di colore classicamente blu, ma anche rosa o bianco.

La fioritura avviene in giugno-luglio in montagna; a settembre rifiorisce se si eliminano le spighe appassite.

Come coltivare il delphinium

Non teme il gelo, in inverno la parte aerea viene perse e successivamente ricostituita in primavera.

Ama i suoli sciolti, ben drenati e fertili, e posizioni soleggiate (anche la mezzíombra ma con qualche ora di sole al giorno).

Necessita di molta acqua con regolarità in primavera ed estate, necessita di concimazioni costanti ogni 10 giorni, a cui deve seguire una somministrazione di fertilizzante organico in autunno.

I delphinium possono costituire un punto di attrazione nel giardino grazie all'imponenza delle spighe, alla varietà delle forme del fiore, alla vasta gamma di colori e al fatto di essere in grado di realizzare angoli assai pregevoli. Ma è nella bordura mista che trova la sua ideale collocazione: sopravanza tutte le altre erbacee e funge da quinta di fondo.

Delphinium: dove e come coltivarlo - Ultima modifica: 2019-06-30T08:06:52+00:00 da Redazione Passione In Verde