verdemura
A VerdeMura, a Lucca, solo vivaisti di grande qualità.
VerdeMura ritorna a Lucca in aprile, con una selezione di vivaisti di grandissima qualità: è una mostra mercato da non perdere

Si ritorna sulle mura per la primavera di Lucca, dopo due anni di assenza, accolti da un mare di fiori ad annunciare una nuova stagione che sarà perfetta. L’occasione è VerdeMura, organizzata da LuccaCrea, che ospiterà 160 espositori fra vivaisti, materiale tecnico inerente e artigianato di qualità provenienti da tutta Italia e dall’estero.

La manifestazione si terrà nel primo fine settimana di aprile, da venerdì 1 a domenica 3, sulle Mura nei bastioni San Regolo e La Libertà. Il biglietto è acquistabile sia on line sia alle casse.

I migliori vivaisti a Verdemura

Dalla Slovenia sarà presente il vivaio specializzato ‘L’Orto dei Ciliegi’ con la sua ricca collezione di ciliegi da fiore, pianta simbolo di quest’edizione a cui è dedicato in gran parte il corposo catalogo fra verde e cultura. Fiori semplici, doppi, bianchi rosa, leggeri o densi come un broccato: un mondo da scoprire.

Sempre dalla Slovenia, il Vivaio Rifnick che gli appassionati hanno potuto conoscere per il vasto assortimento di piante perenni insolite e difficili da trovare, rustiche e resistenti. Fra le altre, Remahania elata, erbacea capace di una fioritura instancabile anche se coltivata in vaso.

Detlef Frenzel, vivaista tedesco, ci propone un ricco assortimento di specie e varietà del genere Hoya. Forme e colori affascinanti che offrono fioriture fra le più spettacolari, coltivabili dentro casa in condizioni normali senza bisogno di disporre serre dedicate. Una certezza per chi le conosce, una tentazione per chi vuole provare qualcosa di nuovo.

Dalla Germania anche Uhlig Kakteen, che ci farà conoscere Rhipsalidopsis, i cactus che fioriscono a Pasqua. Capaci di una fioritura esplosiva tanto da coprirsi di corolle colorate, sono facili da coltivare, privi di spine e quindi adatti per i bambini e gli amici a 4 zampe più curiosi, sono perfettamente ambientabili nelle nostre case perché desiderano luce diffusa.

Chi dice Primavera in Lucchesia dice anche Camelia, e VerdeMura ne offre un ampio assortimento. Si inizia con la mostra del fiore reciso curata da Alessandra Sani, Direttrice dell’Orto Botanico e da Andrea Antongiovanni del Vivaio Rhododendron di antiche varietà di camelie. Camelie storiche che potrete trovare anche negli spazi di Rhododendron, insieme ad azalee e rododendri. Fra le altre ‘Santa Maria del Fiore’ dalle corolle grandi, imbricate, di color rosso carminio con numerosi petali di dimensioni via via più piccoli procedendo verso il centro.

Vivai Giusti Massimiliano presenta Camellia ‘Red Leaf Bella’, detta anche ‘Hongye Beila’, originaria della Cina e scoperta nel 2009. Il fiore è doppio e formale, imbricato, medio-

verdemura camelia gialla
Camelia gialla, una rarità a VerdeMura.

grande, color rosso scuro con venature del petalo di tonalità più marcata. Le foglie dei nuovi getti presentano il colore rosso porpora lucido che a maturità acquisiscono tonalità più tenue.

Vivai Tara presenta Camellia 1001 Summer Nights® Jasmine. Selezione di Camellia changii, ha fiori singoli dai colori brillanti, corallo in fase d’apertura più chiari dopo, grandi senza eccedere, aperti e con ricco centro di stami gialli a impreziosire il fiore. Ha un lungo periodo di fioritura che inizia già in autunno.

Chi ama una primavera dai colori vivaci sarà accontentato dalle bouganville che dispiegano già la loro variegata gamma di tonalità diverse. Tamoflor, vivaio di riferimento del settore, fra le tante, ci propone Bougainvillea specto-glabra ‘Violet de Mèze’ dal colore luminoso e dalla maggiore resistenza al freddo che ne rende possibile la coltivazione anche fuori dell’areale classico.

Le Essenze di Lea ci regala una nuova tessera nell’incredibile mosaico del genere Salvia. Generose, resistenti, fiorifere, possono rappresentare in giardino e anche in vaso la soluzione a molti problemi. E non solo in pieno sole. Salvia miltiorrhiza è una specie orientale per i luoghi freschi e ombrosi, perenne, che durante l’inverno dissecca la parte aerea.

I loti, con i loro fiori stupendi e ricchi di significati, sono uno dei simboli dei giardini acquatici. Per coltivarli e godere della loro fioritura non servono grandi spazi ma, scegliendo le cultivar giuste, possono bastare mastelli e piccoli contenitori. Sarà il Vivaio Area Palustre a portarli a VerdeMura presentando rizomi di varietà nane e piccole adatte a minipond.

I Lampranthus, proposti da Le Amanti del Sole, ci incanteranno con la loro colorata e audace fioritura. I fiori, simili a margherite dai moltissimi petali sottili, si aprono solo se esposti in pieno sole, ed ecco la spiegazione del nome comune, all’ombra si richiudono in uno stretto tubino. Dopo una settimana appassiscono e sono sostituiti da altri fino alla fine di settembre.

Chi ama i pelargoni, che tutti conosciamo anche come gerani, e desidera qualcosa di più del solito, non sarà deluso. L’Antico Fiore produce una propria collezione, a ciclo naturale, oltre 300 varietà di Pelargonium. ‘Honeywood Suzanne’, pelargonio in miniatura è molto rifiorente e pratico per chi ha poco posto.

Se pensate di avere già tutto in giardino Valeria Parea, Il Posto delle Margherite, saprà dimostrarvi il contrario: Baptisia australis ‘Caspian Blue’ e Baptisia pendula ‘Alba’, che cresciute insieme formano uno splendido contrasto fra i fiori blu della prima e i bianchi della seconda. Pianta resistente e generosa, Baptisia è una leguminosa, frugale, rustica, capace di una lunga fioritura.

Una rosa può declinarsi in modi infiniti ed essere di un solo colore o con un disegno che ne racchiude tantissimi, a fiore classico o a corolla semplice, rampicante o a cespuglio, rifiorente o uniflorale. Acquistare una rosa è assicurarsi un tesoro di fiori che potrà accompagnarci per molti anni. Floricoltura Lari ne porterà a VerdeMura un ricco assortimento.

L’orto e il frutteto sono la vostra passione? Da Ortostrabilia troverete semi insoliti, perduti, ritrovati, sempre biologici e con una storia da raccontare, e una confezione accurata che fa di ogni semplice bustina di semi l’inizio di un viaggio avventuroso nel mondo del verde.

Dal Vivaio Il Sorbo si trova la pianta da frutto che ancora vi manca, come la mela cocomerina. A polpa rossa, ricca di antiossidanti, probabile mutazione della specie ornamentale Malus floribunda, con frutti sferoidali, dalla buccia rossa e poi viola a maturazione, ha polpa dolce e gradevole, leggermente farinosa, dalle zonature di colore rosso ciliegia luminoso. Fiorisce in rosso e produce frutti di pezzatura media.

Evoplant si presenta con i suoi vasi in terracotta, fatti a mano uno per volta. Forme e materiali per il benessere delle piante, dove anche lo spessore è importante per garantire alle radici di respirare e formare un microclima perfetto. Il materiale ideale per rinvasi primaverili di qualità.

Non potevano mancare i Tavoli di VerdeMura con una raccolta di viole, declinate in tante tipologie differenti, tributo a uno dei fiori della primavera che incanta sempre, ai margini del bosco, in giardino o dentro a un vaso, una di camelie a fiore giallo e i loro ibridi, oltre ad Araceae e altre piante tropicali per dare spazio alla crescente attenzione sulle piante da interno.

Sempre presente A.Di.P.A. - Associazione per la Diffusione di Piante fra Amatori, fondata nel 1987 presso l’Orto Botanico di Lucca, dove ha la sua sede centrale, associazione botanica ed orticolturale per appassionati e per tutti coloro che sono interessati al mondo sia delle piante ornamentali che ortive, porta a VerdeMura, per chi vorrà associarsi, l’Index Seminum, lista di semi di oltre 600 specie.

Verdemura, a Lucca - Ultima modifica: 2022-04-01T20:39:53+02:00 da Redazione Passione In Verde