2014/06/zamioculcas_bbad88ff.JPG
La zamioculcas è una pianta d'appartamento veramente facilissima: basta dimenticarsene!
Fra le piante d'appartamento la zamioculcas è forse la più facile di tutte da coltivare, perché basta non pensare a lei. Chiede pochissima acqua, e di conseguenza pochissimo concime, resiste con pochissima luce e non ha altre esigenze di cura

La zamioculcas è una bellissima pianta d’appartamento molto facile da mantenere. Non va confusa con la zamia (Zamia furfuracea), che è una Zamiacea da allevare in piena terra nelle zone miti del Meridione e non è facile da reperire nei vivai. La zamioculcas (Zamioculcas zamiifolia) è un’Aracea il cui portamento e le cui foglie assomigliano molto a quelle della zamia, ma la lamina è lucida anziché opaca, ed è appunto una pianta d’appartamento.

Come coltivare la zamioculcas

• Per mantenerla in forma bisogna… dimenticarsi di lei! Soprattutto dal punto di vista delle annaffiature: il suo nemico n.1 è proprio l’eccesso d’acqua! Tutto l’anno va annaffiata circa una volta al mese, con un paio di bicchieri d’acqua (mezzo litro all’incirca), ma solo dopo che il terriccio risulti asciutto.

Per saggiare l’umidità della terra basta inserire nel substrato la prima falange di un dito: se la punta sente l’asciutto, è ora di bagnare.

Con l’annaffiatura si somministra anche il concime, che deve essere del tipo per piante verdi (quindi utilizzabile anche su tutte le altre piante d’appartamento), e può essere fornito per tutto l’anno.

• L’annaffiatura si può effettuare nel sottovaso o direttamente sul terriccio.

Si rinvasa solo quando i fusti con le foglie hanno riempito il vaso fino al bordo.

Il terriccio deve essere leggero e molto ben drenato anche sul fondo del vaso: va bene una miscela di metà terra per piante verdi e metà terra per piante grasse, oppure solo terriccio per succulente, con uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso per il drenaggio.

L’esposizione deve essere molto luminosa, ma senza raggi diretti del sole (al massimo un’ora al giorno).

• Il secondo e ultimo nemico della zamioculcas sono le cocciniglie cotonose, piccoli insetti bianchi che si annidano all’ascella delle foglie. Controllate spesso il vostro esemplare (almeno 2 volte al mese) e, se trovate gli insetti, schiacciateli con le unghie oppure trattate con un prodotto anticocciniglia.

Ecco il nostro video tutorial che vi mostrerà come fare.

Piante d’appartamento: coltivare la Zamioculcas - Ultima modifica: 2019-02-28T13:28:14+00:00 da Redazione Passione In Verde