narciso piantagione
I narcisi si piantano in autunno per avere la fioritura all'inizio della primavera e poi... dimenticarseli!
I bulbi di narciso si piantano in autunno per avere la fioritura all'inizio della primavera. Poi si lasciano indisturbati e, anno dopo anno, continueranno a fiorire senza praticamente cure

Di norma i bulbi di narciso vanno piantati in una zona di pieno sole o a mezz'ombra; in ombra solo se il clima è decisamente caldo. Il terreno deve essere molto drenato, con una certa quantità di sabbia, anche se nel tempo i narcisi che si inselvatichiscono sembrano tollerare anche il suolo argilloso e pesante purché parzialmente ombreggiato in estate e non soggetto ad asciugarsi del tutto. Non è necessario che sia molto ricco di nutrimento.

I narcisi offrono soddisfazione se vengono lasciati in terra, senza venir rimossi, per un periodo di almeno 4 anni; anno dopo anno la fioritura si infittisce se l'area non viene trattata con fitofarmaci, ai quali sono sensibili.

Al momento della piantagione, da effettuarsi in autunno all'aperto, i bulbi vanno distanziati di 20-25 cm o anche meno, mentre in vaso l'intervallo può essere ridotto per ottenere un effetto spettacolare. L'interramento dei bulbi non deve essere molto profondo: basta una copertura di 2-3 cm.

Per avere un giardino o terrazzo ecosostenibile, il narciso è la scelta ideale: non si ammala (e quindi non richiede trattamenti), vuole pochissima acqua (in estate basta tenere la zona in cui vi sono i bulbi appena umida), se lo lascia fare si riproduce da solo. Insomma, un fiore che ci lascia solo il piacere della sua bellezza, il ricordo del suo profumo, il messaggio della forza della natura.

Narcisi, le varietà

La facilità e rapidità di coltivazione ha reso il narciso particolarmente amato dai vivaisti e dagli ibridatori.

Da 'Abba' (dedicato proprio al mitico gruppo pop svedese) a 'Ziva', sono varie decine le varietà classificate come molto popolari dall'autorevole International Flower Bulbs Centre olandese. E c'è persino una American Daffodil Society, che con un filo di ossessione si dedica a far conoscere e apprezzare narcisi classici e insoliti, come il raro 'American Dream' giallo e rosa.

Tra le moltissime varietà vale la pena di ricordare 'Baby Moon', giallo oro ideale anche in vaso; 'Acropolis', doppio bicolore; 'Autumn Gold', una giunchiglia profumata. Curiosi anche i Narcissus bulbocodium, con fiori giallo intenso a forma di imbuto delle dimensioni di 3,5 cm, con forma a tromba.

Narcisi anche in vaso

Come molte altre bulbose da fiore, il narciso è ideale per chi ha poco spazio e deve accontentarsi di vasi alla finestra, in balcone ma anche in cortili e giardini. Tra gli accorgimenti da rispettare c'è quello di utilizzare un terreno sciolto mescolato a sabbia: il peggior nemico del bulbo non è il freddo bensì l'umidità eccessiva, che provoca marcescenze.

Il vaso con i narcisi vive bene al sole in inverno, ma a partire da marzo meglio offrire una posizione parzialmente ombreggiata in modo che la fioritura sia più durevole. Non occorre concime.

Attenzione: dopo il terzo anno la fioritura scompare e i bulbi vanno sostituiti.

Narciso, come e dove piantarlo - Ultima modifica: 2019-02-26T12:30:00+00:00 da Redazione Passione In Verde