mostra mercato
Fiori d'Inverno nel Trevigiano.
Tutte le mostre mercato, sagre, concorsi ed eventi vari disponibili in dicembre 2022 per tutti gli appassionati di giardinaggio e natura

Fiori d’Inverno

Treviso e Provincia, Venezia e Provincia, 11 novembre 2022-26 marzo 2023

Fiori d'Inverno è la rassegna gastronomica dedicata al Radicchio Rosso di Treviso e al Variegato di Castelfranco IGP, curata dall'Unpli Treviso, in collaborazione con le Pro Loco ed il Consorzio di Tutela del Radicchio. Consiste nell’andar per mostre del Radicchio IGP Rosso e Variegato tra le terre di Treviso e Venezia: 12 grandi eventi da conoscere, vivere e degustare. Queste le sagre in programma nel 2022-23.

  • 11-27 novembre, Rio San Martino di Scorzè (Tv), Mostra del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 25-27 novembre, Spresiano (Tv), 5a Festa del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 1°-18 dicembre, Martellago (Tv), 35a Mostra del Radicchio Tardivo.
  • 8-11 dicembre, Treviso, 113a Antica Mostra del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 8-11 dicembre, Castelfranco Veneto (Tv), Festa del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 16-18 dicembre, Mogliano Veneto (Tv), 37a Mostra del Radicchio Rosso.
  • 13-15 gennaio, Preganziol (Tv), 51a Mostra del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 20-29 gennaio, Zerobranco (Tv), 29a Mostra del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 20 gennaio-5 febbraio, Dosson di Casier (Tv), 36a Festa del Radicchio Rosso di Treviso IGP.
  • 22 gennaio, Mirano (Ve), Festa del Radicchio e dei sapori della tradizione.
  • 12-19 marzo, Roncade, PrimaVera in festa.
  • 26 marzo, Quinto di Treviso (Tv), Colori e sapori di Primavera.

www.fioridinverno.tv

 

I Mercatini di Natalemostre mercato

Merano (Bz), Centro storico, dal 25 novembre al 6 gennaio

Il 25 novembre prendono avvio i famosi mercatini di Natale di Merano con la loro atmosfera magica e il calore festoso che si respira in ogni angolo del centro città. Merano si distingue, perché offre accoglienza, cultura ed emozioni ai visitatori senza mai perdere di vista la sostenibilità ambientale, rispettando le persone e il territorio, valorizzando i saperi e i sapori locali, giocando con le novità e le innovazioni con curiosità e allegria, senza nulla concedere al banale consumismo di ricorrenza. I mercatini saranno aperti tutti i giorni dalle ore 10 alle 20 sino al 6 gennaio.

www.merano.eu

 

L’altro Rinascimentomostre mercato

Bologna, Palazzo Poggi, 1° dicembre 2022-10 aprile 2023

Per i 500 anni dalla nascita del padre della Storia Naturale moderna e fondatore dell’Orto Botanico bolognese Ulisse Aldrovandi (1522-1605), al Museo di Palazzo Poggi a Bologna la mostra “L’altro Rinascimento. Ulisse Aldrovandi e le meraviglie del mondo” presenta una collezione di reperti naturali importantissima, il cosiddetto “teatro di natura”, nonché le tavolette xilografiche della sua celebre opera a stampa “Storia Naturale”. La visita prosegue poi per il vicino l’Orto Botanico dove, a ricordo del suo fondatore, è stato creato un nuovo Orto dei Semplici – così erano chiamati i primi giardini botanici –, che riprende la pianta e rievoca lo spirito dell’orto aldrovandiano. Sempre all’Orto botanico è possibile vedere l’Erbario creato dal grande naturalista nella seconda metà del Cinquecento.

https://site.unibo.it/aldrovandi500/it

 

Giardini segreti di Scipione Borghesemostre mercato

Roma, Galleria Borghese, 3-4 dicembre

Il 3 e 4 dicembre gli splendidi giardini seicenteschi dell'Uccelliera e della Meridiana saranno aperti ai visitatori del museo in via straordinaria dalle 9.30 alle 13.00 e i curatori del museo saranno a disposizione per brevi approfondimenti tematici. Entrambi i giardini furono realizzati per volere di Scipione Borghese nei primi anni del XVII secolo e, nonostante i numerosi rimaneggiamenti subiti nel tempo, hanno conservato l'impianto originario. Qui un tempo erano coltivati ed esposti fiori pregiati ed esotici, molto di moda all'epoca, in particolar modo bulbose e cultivar antiche risultate dalle selezioni di fioristi dell'epoca. Oggi è ancora possibile ammirare la disposizione originaria a "cassette" (le aiuole dell'epoca) di stampo geometrico, delimitate da un bordo di pianelle romane che permette una contemplazione ravvicinata di ogni specie. Nei giardini è possibile ammirare una collezione di agrumi, con differenti varietà di Citrus limon, il più classico dei limoni, ma anche il Citrus mitis, il sinensis, il maxima e il limetta; l'ibisco palustre e il mutabilis, anche detto Rosa di cotone e molte altre specie. Sarà inoltre possibile ammirare il giardino della Meridiana recentemente rinverdito dalla piantumazione di oltre 1500 esemplari di viola cornuta ‘Rose antique’. L'accesso al giardino è gratuito e incluso nel biglietto del museo. Per acquistare il biglietto la prenotazione è obbligatoria attraverso il sito web www.galleriaborghese.it oppure chiamando lo 06 32810.

www.galleriaborghese.it

 

Fiera dei puciu e di San Nicolaomostra mercato

Farigliano (Cn), centro storico, 4 dicembre

Fiera delle nespole comuni o germaniche, con mercato, esposizione di trattori e piccoli animali, street food, ristoranti e prodotti tipici ortofrutticoli e agricoli. La Fiera dei Puciu (nespola, tipico della Bassa Langa) si svolge domenica 4 dicembre, organizzata dalla Proloco di Farigliano. Una giornata di fiera accompagnata dal profumo e dal sapore della "minestra degli uomini", tipico minestrone con trippa e ceci che verrà distribuito a tarda mattinata. La tradizione vuole che, per tutta la durata della festa, venga distribuita gratuitamente una minestra particolarmente sostanziosa che permette di nutrirsi e riscaldarsi. La caratteristica di questa pietanza è data dal fatto che viene preparata dagli uomini, i quali provvedono ad accomodare le verdure e passano l’intera notte della vigilia a cucinare. Questa veglia è normalmente accompagnata da una bagna cauda e bagnata dal Dolcetto, anche per i molti curiosi nottambuli. La Fiera prevede la presenza di numerosi banchi di commercianti ambulanti, che spaziano dal settore ortofrutticolo, a quello degli alimentari al vestiario. Durante la manifestazione si tiene anche la rassegna Colori e sapori di Langa, il cui scopo è di offrire ai produttori locali una vetrina per la promozione dei prodotti agricoli e agroalimentari locali, dell’artigianato enogastronomico e delle produzioni vitivinicole e, dunque di promuovere e rivalutare il territorio attraverso percorsi e degustazioni di piatti e vini tipici. Ci saranno la mostra fotografica Ricordando i girasoli, la mostra di trattori d’epoca, il “gioco delle bije”, caldarroste e vin brulé, la mostra di acquerelli Forme d’acqua, e cori di canzoni popolari.

www.proloco-farigliano.it

 

Festa del Mandarino dei Campi Flegreimostre mercato

Napoli, 7 dicembre-marzo 2023

Il 7 dicembre la sala del Toro e dell’Ercole Farnese, al piano terra del Museo Archeologico di Napoli, si tingerà di colore giallo mandarino. Ad accogliere i visitatori nel magico mondo di epoca greco-romana, l’Associazione L’Immagine del Mito che, anche quest’anno ospite del MANN, aprirà la Festa del Mandarino dei Campi Flegrei, giunta ormai alla sua decima edizione. Un appuntamento speciale da cui ha inizio una lunga kermesse che si svolgerà in ben 8 sedi tra Napoli, Ischia e i comuni flegrei, dal mese di dicembre 2022 fino al mese di marzo 2023. Chef stellati, pasticcieri, produttori di cosmetici, di vini e di liquori e i ragazzi degli istituti Gioacchino Rossini di Napoli e Giovanni Falcone di Pozzuoli, daranno prova di sé con degustazioni al mandarino e assaggi di vini e liquori, prodotti tutti rigorosamente flegrei. Ma il mandarino flegreo ha suscitato anche l’interesse della scienza e fa parlare di sé in riviste scientifiche internazionali di settore. Un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Biologia e di Scienze Chimiche dell’Università degli Studi Federico II di Napoli da qualche anno ha svolto un approfondito studio sulla presenza di composti bioattivi utili alla salute umana. La ricerca condotta sulla buccia, sulla polpa e sui semi ha rilevato composizioni di acido ascorbico, polifenoli e clorofilla in quantità significative benefiche per tutte le età. Ma i risultati più sorprendenti ed inattesi li hanno riservati i semini contenuti nella polpa con un totale di composti notevolmente più elevati rispetto a quanto riscontrato nella buccia e nella polpa. Questi risultati, oltre a confermare l’eccellente qualità del prodotto, ne spianano la strada anche ad un possibile utilizzo innovativo dei componenti in applicazioni industriali e farmacologiche.

www.immaginedelmito.it

 

7.8.Novecento

Modena, ModenaFiera, 8-11 dicembre

Importante fiera dell’antiquariato, con un’ampia sezione dedicata agli arredi e decorazioni da esterni. Apertura dalle 10 alle 19 (domenica fino alle 18). Non solo dipinti antichi, gioielli, accessori vintage e pezzi da museo, ma anche tante idee per scovare il regalo giusto in vista delle prossime festività natalizie.

www.7-8novecento.it

 

Festa dell’oliomostra mercato

San Quirico d’Orcia (Si), centro storico, 8-11 dicembre

La XXVIII edizione della Festa è un’esplosione di sapori, profumi e folklore popolare, l’occasione per visitare paesaggi famosi nel mondo e per degustare la nuovissima annata dell’olio extravergine, con trekking, treno a vapore, animazione per bambini, laboratori creativi. Per tutta la durata della Festa dell’Olio sarà possibile degustare nel centro storico i migliori prodotti della cucina tradizionale valdorciana e gli extravergini di eccellenza. Inoltre, nei giorni della Festa, Palazzo Chigi si trasforma in un luogo magico, il Palazzo delle Fiabe, dove vivere straordinarie esperienze, fra tradizione e meraviglia. Le sale del Palazzo accoglieranno i visitatori con giochi a tema, racconti di fiabe, esperienze musicali, laboratori di creatività e personaggi fantastici. E l’animazione per bambini, ogni pomeriggio, invaderà anche le vie del centro storico. Nei giorni di festa il Centro storico sarà arricchito da un punto dimostrazione, uno Show Cooking dove gli chef si alterneranno per presentare i loro piatti, di cui l’olio evo sarà ancora una volta protagonista.

https://lafestadellolio.com

 

Stelle di Natale dell’Ailmostra mercato

Tutta Italia, 8-11 dicembre

Le stelle di Natale per la solidarietà sono in vendita in oltre 4800 piazze italiane (elenco sul sito web dal 2 dicembre): il ricavato andrà interamente ad Ail, Associazione italiana contro le leucemie, per finanziare la ricerca. Per i pazienti ematologici ci sono stelle che fioriscono anche nei momenti più difficili, sono le Stelle di Natale AIL: era il 1989 quando, grazie all'intuizione della Presidente di AIL di Reggio Calabria, furono vendute le prime 500 Stelle di Natale per acquistare dei macchinari necessari all’ematologia locale. L’idea fu riconosciuta e apprezzata e quattro anni più tardi scesero in piazza anche le altre Sezioni AIL. Oggi grazie alle nostre buone stelle, potrai contribuire a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici in tutto il Paese. Anche quest’anno potrai avere la tua Stella di Natale con una donazione minima di 12 euro. Nonostante l’aumento generalizzato dei prezzi, AIL ha deciso di non incrementare questo valore, consapevole del difficile momento economico e certa di poter contare sempre sul supporto di chi non vuole far mancare aiuto e assistenza ai pazienti e alle famiglie. I numeri delle Stelle di Natale ci raccontano di un impegno continuo e di una grande fiducia da parte delle persone, che ci hanno portato a distribuire dal 1989 a oggi oltre 15 milioni di piantine e raccogliere oltre 175 milioni di euro. Un prezioso supporto per consentire alla ricerca di crescere e per offrire servizi migliori e sempre più capillari a pazienti e caregiver. Anno dopo anno AIL è cresciuta grazie al generoso contributo di tanti sostenitori, arrivando a costruire una rete di solidarietà costituita da 82 sezioni su tutto il territorio nazionale.

Grazie al tuo supporto, Ail e le sue 82 sezioni territoriali possono: sostenere la Ricerca Scientifica e le borse di studio per giovani ricercatori; supportare i Centri di Ematologia, anche con la donazione di dispositivi di protezione personale; potenziare le cure domiciliari per adulti e bambini, riducendo l’affluenza in ospedale ai casi più urgenti; sostenere le Case alloggio AIL, per accogliere gratuitamente i malati e i loro familiari; finanziare servizi Socio-Assistenziali per le famiglie in difficoltà; offrire sostegno psicologico a pazienti e familiari; portare a casa dei pazienti farmaci e beni di prima di necessità. Le stelle di Natale Ail sono tutte caratterizzate dal logo dell’associazione. Si possono anche ordinare online e verranno consegnate direttamente a casa tua.

www.ail.it

 

Istruzione agrariamostre mercato

San Michele all’Adige (Tn), Fondazione Edmund Mach, entro il 10 dicembre

C'è tempo fino a sabato 10 dicembre per presentare domanda di ammissione ai percorsi di istruzione tecnica e di Istruzione e formazione professionale attivati dalla Fondazione Mach, che in questi giorni è stata premiata dall'Indagine Eduscopio per gli eccellenti risultati raggiunti dai suoi diplomati. Rispetto agli altri Istituti del settore Tecnico-tecnologico provinciali, l’Istituto Agrario si conferma al primo posto per il successo negli studi universitari (media dei voti e crediti ottenuti) e si posiziona a metà classifica per indice di occupazione e percentuale di diplomati che a 2 anni dal diploma lavorano e hanno una qualifica professionale perfettamente in linea con il titolo di studio conseguito. Il modulo di iscrizione è scaricabile dal sito www.fmach.it nell'area dedicata al Centro Istruzione e Formazione.

https://www.fmach.it

 

Animali, vegetali, rocce e minerali: le collezioni Ispra

Roma EUR, Museo delle Civiltà – Palazzo delle Scienze, dal 14 dicembre

Dal 14 dicembre 2022 il Museo delle Civiltà presenta Animali, Vegetali, Rocce e Minerali: le Collezioni ISPRA - Verso un museo multispecie, un nuovo allestimento dedicato alle collezioni paleontologiche e lito-mineralogiche dell'ISPRA-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale negli spazi del Palazzo delle Scienze. Si tratta dell'avvio del complessivo progetto di musealizzazione delle collezioni ISPRA all'interno degli spazi del Museo delle Civiltà ed è il risultato di una collaborazione fra Direzione Generale Musei del Ministero della Cultura, attraverso il Museo delle Civiltà, e ISPRA-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale / Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, con il sostegno di ALES-Arte Lavoro e Servizi. Il progetto nella sua interezza vedrà il suo completamento entro il 2024 al secondo piano del Museo, dove le collezioni ISPRA – costituite da oltre 150.000 fossili animali e vegetali, campioni di rocce e minerali, rilievi geologici, strumentazioni scientifiche, busti, ritratti, cimeli e documentazioni – integreranno e completeranno il percorso delle collezioni preistoriche. Torna a risplendere – grazie a un nuovo progetto di illuminazione museografica – anche la monumentale tarsia marmorea che Mario Tozzi realizzò all'inizio degli anni Quaranta nel contesto del programma decorativo dedicato a protagonisti e storie delle discipline scientifiche nel Palazzo delle Scienze, progettato per ospitare la mostra scientifica dell'Esposizione Universale di Roma del 1942. Nel percorso di visita entrano inoltre in dialogo con le collezioni ISPRA gli interventi di tre artiste contemporanee: le opere di Adriana Bustos, Marzia Migliora e Otonong Nkanga suggeriscono la possibilità di nuove esperienze degli oggetti esposti e connettono le loro storie alle attuali urgenze climatiche e geologiche.

https://museocivilta.cultura.gov.it

 

Natale 2022 A Riminimostra mercato

Rimini, dicembre

Per il mese di dicembre, Rimini, come da tradizione, si presenta nella sua veste più festosa, quella del Natale. In programma oltre 150 eventi in un mese, tra tradizione e contemporaneità: cori sotto l’albero, concerti di Natale, spettacoli circensi, danza, artisti internazionali e una città pronta ad accogliere con la sua offerta piena di servizi, 400 alberghi aperti, ristoranti e pubblici esercizi in piena attività e quattro linee di navette per accedere al centro per lo shopping.

Quest’anno saranno circa 80 i chilometri di luci e luminarie che accenderanno di atmosfera tutta la città dal 3 dicembre 2022. Non mancheranno il grande albero di Natale in piazza Tre Martiri e gli Angeli tridimensionali all’Arco d’Augusto. Composizioni natalizie luminose sulla piazza della stazione preparano una calda accoglienza a chi arriva in città, mentre un veliero luminoso illumina Piazzale Boscovich, tra la spiaggia e il porto. A fare da cornice, la pista ghiaccio e il villaggio di Natale in piazzale Fellini che accompagnerà l’arrivo delle feste. In più, come ogni anno, i mercatini in centro e i negozi addobbati a festa offriranno ai visitatori ogni genere di suggerimenti per l’acquisto, anche solidale, di regali originali e autentici.

I festeggiamenti culmineranno poi il 31 dicembre con il “Capodanno più lungo del mondo” tra arte, musica e un ricco calendario di eventi. Il programma del 31 dicembre prevede una lunga notte di festeggiamenti diffusi con musei aperti e gratuiti (dalle ore 21) e visite guidate fino alle 2 di notte al Palazzo del Fulgor, Part, Teatro Galli, Domus e Museo della città e con dieci diversi spazi del centro cittadino, ognuno con una proposta artistica diversa. Dall’energia vocale e musicale dell’artista francese Kelly Joyce allo spettacolo dell’Incendio dal Castello fino ad arrivare alle proposte più contemporanee con i dj-set di Frankie Hi-nrg MC, Paradiso Reunion, Gianni Morri, Max Padovani, Paolo Nhe, Michelino & Paolino Zanetti, DJ Max Monti & GAM GAM.

Anche durante il mese di dicembre è possibile visitare le bellezze artistiche e culturali della città. In programma i “City tour Le meraviglie di Rimini” il 4 e 8 dicembre 2022: oltre ai già citati Arco di Augusto, Domus del Chirurgo e Museo Fellini il tour comprende la visita al Ponte di Tiberio e al Teatro A. Galli, realizzato dall’architetto Luigi Poletti, un vero gioiello dell’architettura.

Per i fan di Federico Fellini è imperdibile il “City tour Un percorso felliniano” in programma l’11 dicembre 2022. Una passeggiata fra i luoghi più amati dal grande regista Federico Fellini, che porterà il pubblico alla scoperta degli angoli nascosti del Borgo San Giuliano e approfondirà un Fellini inedito tra piccoli vicoli, quartieri, la nuova Piazza Malatestae il Castel Sismondo, sede del Fellini Museum.

La cultura a Rimini è anche l’arte del buon cibo e per il mese di dicembre 2022 non potevano mancare esperienze dedicate alla cucina romagnola, come la “Cooking Class Piada, per scoprire tutti i segreti della piadina, lo street food romagnolo per eccellenza, o la “Degustazione dei vini premiati”.

www.visitrimini.com

 

Orticolario, concorso Spazi creativi 2023mostra mercato

online, entro il 9 gennaio

A poco più di un mese dalla fiabesca edizione 2022, la squadra organizzativa di Orticolario è già al lavoro per seminare meraviglia verso la XIII edizione, in programma dal 28 settembre al 1° ottobre 2023 a Villa Erba a Cernobbio, sul Lago di Como. La fisionomia è ben definita: Orticolario 2023 sarà dedicato alle piante per un giardino sostenibile, mentre il tema sarà il Paesaggio d’Acqua.

Aperto anche il concorso internazionale “Spazi Creativi” 2023 per la progettazione e la realizzazione di giardini e installazioni artistiche che, ispirati al tema dell'anno, verranno selezionati per essere allestiti in occasione dell'evento nel parco storico di Villa Erba: la commissione giudicatrice valuta i progetti di spazi originali, giardini vivibili e fruibili, che contemplino un dialogo con lo spazio circostante, lo rispettino e lo valorizzino.

Due le finalità dell’iniziativa: individuazione di progetti innovativi che presentino spunti progettuali, tecniche e materiali, in linea con le premesse, gli obiettivi estetici e gli standard qualitativi della manifestazione; valorizzazione e interpretazione delle preesistenze paesaggistiche con libertà creativa e di scelte materiche e con possibilità di utilizzo dei più diversi linguaggi e riferimenti artistico/culturali.

La commissione è particolarmente attenta alla qualità dell’ispirazione alla base del progetto, e il ricorso a contributi diversi dalla pura “Arte del Giardino” può costituire fatto distintivo. Nel bando si precisa che l’interpretazione del tema è vincolante per la realizzazione del progetto. Come da tradizione, il concorso è rivolto a creativi, architetti, designer, artisti, paesaggisti, giardinieri, vivaisti ed enti di formazione.

IL TEMA E LE PIANTE NEI PROGETTI. Il Paesaggio d’Acqua viene inteso sia come contesto naturale, sia come scenario urbano, che contempla la presenza di parchi e giardini con fontane e vasche. Per quanto riguarda le piante per un giardino sostenibile, si va dalla vegetazione igrofila dei giardini acquatici alle xerofile dei giardini secchi, a basso fabbisogno idrico e ridotta manutenzione. Questi due aspetti, apparentemente contrastanti, permettono invece ai progettisti di rappresentare il connubio tra acqua e natura, sia valorizzando veri e propri giardini acquatici, sia giardini con giochi d'acqua, sia il loro contrario, ovvero giardini attenti al consumo idrico e alla sostenibilità. In ogni caso, paesaggi che fanno dell’elemento acqua la priorità centrale del progetto.

I PREMI. I progetti selezionati, realizzati nell'ambito di Orticolario 2023, verranno valutati da una giuria internazionale: il vincitore (nel 2022 lo spazio intitolato “Alla ricerca di sé stessi”, progettato e realizzato da Arianna Tomatis) si aggiudicherà il Premio “La Foglia d’oro del Lago di Como”, realizzato in esclusiva dalla storica Vetreria Artistica Archimede Seguso di Murano (VE). Il premio è unico e viene custodito dal vincitore per un periodo limitato, per essere poi esposto a Villa Carlotta, a Tremezzo, sul Lago di Como fino all’edizione successiva di Orticolario. I nomi dei vincitori sono inseriti nell'Albo d'oro esposto accanto al premio.

LE ISCRIZIONI, COME E QUANDO. L’iscrizione al concorso è gratuita e deve essere inviata in forma scritta entro e non oltre il 9 gennaio 2023 alla Segreteria Organizzativa di Orticolario, all'indirizzo e-mail info@orticolario.it.

Il regolamento completo, il bando e tutti i dettagli sono disponibili sul sito web di Orticolario a questo link: https://orticolario.it/concorso-internazionale-spazi-creativi/

mostra mercatoA Natale tra i regali più gettonati spiccano le piante e i profumi. Proprio per questo motivo, Orticolario ha deciso di metterli insieme, proponendo come idea regalo per Natale 2022 la Sarcococca confusa, pianta dall'inebriante profumo di vaniglia, nata nei vivai della Compagnia del Lago Maggiore. Conosciuta anche come Bosso di Natale, i suoi fiori color avorio sono piccoli e abbondanti, avvolgendo tutto il giardino (o il terrazzo!) d'inverno con una dolce e paradisiaca fragranza di vaniglia. Elegantissimo è l'abbinamento con le foglie scure e lucide, impreziosito poi da carnose bacche, prima rosse, poi nere. La vendita di questi esemplari, disponibili in numero limitato, contribuisce a sostenere i progetti sociali di associazioni benefiche sul territorio lariano e i progetti culturali di Orticolario. L'intero ricavato della vendita sarà infatti devoluto al Fondo "Amici di Orticolario". https://orticolario.it/con-sarcococca-confusa-regali-profumo-di-natale/

 

Mostre mercato di giardinaggio in dicembre 2022 - Ultima modifica: 2022-11-30T12:09:35+01:00 da Redazione Passione In Verde