mobili giardino panca
I mobili da giardino in legno vanno protetti anche con la cera.
Il legno, esposto alle intemperie, si rovina facilmente. Per salvare i mobili da giardino, bisogna passarli anche con la cera

Per i mobili in legno (tavoli e sedie) che stanno all’aperto, dopo aver steso l’impregnante si può anche applicare un ulteriore strato di cera protettiva: la cera ha il compito di impedire la formazione di macchie e sporco sulla superficie, impermeabilizzandola anche contro la formazione di muffe e l’umidità.

Advertisement

In realtà, le cere per mobili vengono impiegate anche nell’ambito del restauro per proteggere e ripristinare l’aspetto estetico dei mobili antichi da interni.

Le cere per mobili da esterno sono prodotti naturali, disponibili in pasta e con varie colorazioni, anche neutra. Sono costituite da miscele di cera d’api ed essenza di trementina, cioè una distillazione di acqua mescolata a resina di conifere.

Sui mobili per l’esterno, hanno il potere di ripristinare l’impermeabilità delle superfici lignee, oltre a donare una consistenza morbida al tatto e a far risaltare le venature naturali del legno.

La stesura è molto semplice: si utilizza un panno morbido, con cui stendere in modo uniforme il prodotto, evitando grumi e ristagni sulla superficie. È necessario effettuare numerose passate, in modo da conferire una perfetta uniformità all’applicazione. Al termine, la cera deve apparire uniforme e lucida, e con essa la superficie lignea sottostante.

È consigliabile stendere la cera con una temperatura ambientale di almeno 18 °C, proprio per facilitare la distribuzione omogenea.

Mobili da giardino: passateli con la cera - Ultima modifica: 2021-01-18T23:32:40+01:00 da Elena Tibiletti