Cosa piantare nelle fioriere in nord Italia

    Domanda

    Vorrei piantare delle piante su delle fioriere davanti casa.
    Sono esposte principalmente al sole con appena un po’ di penombra al pomeriggio, ma principalmente assolate!
    Volevo piante perenni del genere tappezzante, leggermente cespugliose con fiori e che non perdano le foglie. Tenendo conto che siamo a luglio. Mi consigliate qualcosa di particolare?
    Accetto consigli per futuri trapianti trascorsa l’estate.

    Risposta

    Non avendo la zona geografica di residenza, la risposta non può essere completamente mirata.
    La tappezzante arbustiva che fiorisce, produce bacche autunnali ed è sempreverde è il Cotoneaster horizontalis, ottimo per qualunque clima dal Nord al Sud. Si aggiunge anche Lonicera pileata, i cui fiori sono però insignificanti.
    Sono tappezzanti, ma non arbustive bensì erbacee (quindi si sviluppano solo in orizzontale), le pervinche (Vinca major, Vinca minor), l’Armeria maritima (per zone costiere), l’Iberis (semiarbustiva), i delosperma (grasse per giardini da Firenze in giù), la Saponaria ocymoides, il Cerastium holosteoides, tutti i Sedum (grasse anche per la zona alpina), Campanula poscharskyana, Phlox subulata, Aubrietia deltoidea. Tutte piante fiorite e sempreverdi.
    Potrebbe pensare anche alle aromatiche: in particolare il timo che forma cuscinetti profumati, ma anche la lavanda o il rosmarino.
    Naturalmente rimandi l’acquisto delle piante e l’impianto a settembre, quando le temperature saranno più favorevoli a questo tipo di operazione.
    Elena Tibiletti


    Domanda

    Risiedo in Nord Italia, provincia di Padova, quindi, inverni rigidi e in questo periodo particolarmente caldo con afa e zona abbastanza ventilata.

    Le fioriere in questione sono in cemento da circa 40 Lt.

    Con esposizione soleggiata, poca ombreggiatura.


    Risposta

    In Pianura Padana confermo l’elenco già fornito, eliminando solo l’Armeria maritima che non resisterebbe.

    fioriere in giardino di Delosperma cooperii
    Delosperma cooperii

    Può invece resistere egregiamente il Delosperma cooperii, che tollera fino a -10 °C purché con un ottimo drenaggio sul fondo della fioriera (l’acqua non deve ristagnare in inverno, e nemmeno in estate).

    Uguale ottimo drenaggio per lavanda e rosmarino.

    Elena Tibiletti


    Domanda

    Le fioriere in questione sono di base quadrata, lato di dimensioni circa 30-32 cm.
    Piccole?!


    Risposta

    In queste dimensioni ci può stare:

    • un singolo Cotoneaster,
    • due Lonicera,
    • tre lavanda,
    • un rosmarino,
    • 4 Thymus
    • e, indicativamente, 5-8 piantine erbacee per ogni vaso.

    Elena Tibiletti


    Domanda

    Nelle mie plafoniere esterne desideravo piantare delle perenni e pensavo ad Aubretia e Saponaria.

    Mi chiedevo se è possibile piantare due piante per vaso, “una per varietà” ; la plafoniera è esterna esposta ad inverni a volte rigidi (pianura padana – nord Italia) ed estati con temperature elevate (poca ombreggiatura).

    Dimensione a base quadrata circa 35/40cm.

    Periodo per trapianto??


    Risposta

    Aubrietia e Saponaria sono indicate per la zona geografica e l’esposizione indicate.

    fioriere in giardino di saponaria
    Saponaria

    Tuttavia sconsiglio la mescolanza fra le due specie perché entrambe molto “invadenti”: una delle due potrebbe prendere il sopravvento sull’altra, confinandola nello spazio fino a farla morire.

    Consiglio quindi di inserire 2-3 (dipende dalle dimensioni iniziali) piante di una singola specie per ogni contenitore.

    Il periodo adatto alla piantagione va dalla seconda metà di settembre alla fine di ottobre, e poi (meno consigliabile) dalla fine di marzo alla fine di aprile (in questo caso va curata al massimo l’irrigazione, che dovrà essere regolare e mediamente abbondante)”

    Elena Tibiletti


     

     

    Cosa piantare nelle fioriere in nord Italia
    - Ultima modifica: 2019-07-09T10:56:01+02:00
    da Barbara Gamberini
    Cosa piantare nelle fioriere in nord Italia - Ultima modifica: 2019-07-09T10:56:01+02:00 da Barbara Gamberini