cane, cuccia
La cuccia riscaldante deve avere un riscaldamento dall'alto per irraggiamento.
Le cucce per cani con pavimento riscaldante possono provocare disagi nell'animale. Meglio scegliere modelli che riscaldano per irraggiamento
La cuccia è il luogo dove il cane può riposare in qualsiasi momento della giornata, in qualsiasi stagione e con qualsiasi condizione climatica.
La cuccia è un luogo di riposo e relax del cane, dove poter dormire e non essere disturbato, deve essere un luogo piacevole, non troppo isolato dal resto della famiglia,
fresco d'estate e caldo d'inverno, dove il cane in qualsiasi momento si possa sentire accolto e a suo agio.
Purtroppo la maggior parte delle cucce da esterno situate in giardino non rispecchiano affatto queste caratteristiche e i cani vengono lasciati in balia delle stagioni,
soffrendo il caldo d'estate, il freddo d'inverno e l'umidità durante tutto l'anno.
Lasciare il cane in giardino durante la stagione invernale, esponendolo così a un clima freddo e umido, è deleterio per la sua salute anche se si tratta di una razza munita di pelliccia folta e di sottopelo, figuriamoci poi i gravi rischi a cui vanno incontro tutte le razze di cani che la selezione non ha dotato di meccanismi di difesa per affrontare il rigore dell'inverno.

Il pavimento riscaldante

Molte aziende di accessoristica per animali producono da anni cucce con pavimentazione riscaldante per ovviare al problema del freddo. Le cucce con pavimento riscaldante sono senza dubbio molto commercializzate e diffuse tra i proprietari che, con questa soluzione, sono convinti di dare il massimo comfort al proprio cane facendolo stare al caldo tutto
l'inverno.
Purtroppo le cucce con pavimento riscaldato non sono affatto la soluzione ideale per far si che il nostro amico a quattro zampe viva al meglio la stagione invernale.
La principale fonte di riscaldamento naturale per qualsiasi animale della terra, il sole, irradia il suo calore dall'alto mentre il pavimento riscaldante all'interno della cuccia da esterno irradia il suo calore dal basso, ovvero con secondo un principio diametralmente opposto.
Vengono quindi riscaldate le zampe e il ventre del cane appoggiato al pavimento, tuttavia la cuccia nella parte superiore rimane esposta agli spifferi d'aria fredda e all'umidità, generando nel cane un divario termico tra la parte a contatto con il pavimento e quella esposta e creando i presupposti per l'insorgere di fattori di rischio per la salute amplificati dal fatto che il cane, dormendo, può non accorgersi in tempo che qualcosa non va nella termoregolazione.
Inoltre, questo tipo di elemento riscaldante provoca un notevole divario termico nel momento in cui il cane si alza e esce dalla cuccia, esponendo così le zampe, la gola, il petto e la pancia, tenuti al caldo sul pavimento, al freddo con conseguenze drammatiche per la salute e facendo provare al cane ancora più freddo dovuto allo sbalzo termico repentino.
Non bisogna poi sottovalutare un aspetto molto importante, le cucce devono essere corredate di un materasso o perlomeno di grosse coperte per evitare che il cane appoggi su una superficie troppo dura per poter riposare, ma questi elementi sono costituiti di materiale isolante e creano quindi una barriera che vanifica in maniera importante l'azione riscaldante del pavimento.
E' quindi consigliato orientarsi su modelli di cucce che prevedano un tipo di riscaldamento dall'alto per irraggiamento e che siano dotate di un elemento riscaldante ben protetto in modo che il cane non sia esposto a pericoli di ustioni o folgorazione
elettrica.

Per approfondire

COMPAGNI DI VIAGGIO
Manuale di felice convivenza tra cani e umani
30295 - Ultima modifica: 2020-01-17T20:29:44+01:00 da Elena Tibiletti
Cucce per cani con pavimento riscaldante - Ultima modifica: 2020-01-18T08:08:10+01:00 da Elena Tibiletti