Il cachi o kaki è un frutto molto diffuso anche in Italia e ha degli ottimi valori nutrizionali. Scopri anche come conservarlo correttamente.

I cachi, fra inizio ottobre e metà novembre (prima del gelo), vanno raccolti via via che maturano (anche dopo la caduta delle foglie). Essendo frutti molto delicati, procedete con cura tagliando con un paio di forbici o un coltello il peduncolo e appoggiandoli in una cesta in plastica.

Se raccogliete in una sola volta, disponeteli in cassette in un solo strato, evitando che si tocchino. In molte cultivar, alla raccolta il frutto (non fecondato) è astringente e allappante per l’elevato contenuto in tannini e richiede un periodo di ammezzimento. Lasciateli in luogo fresco, controllandoli spesso. Per accelerare la maturazione aggiungete alla cassetta 4-5 mele.

Cachi: frutto e valore nutrizionale

I frutti acerbi sono aspri e altamente astringenti a causa dell'elevatissimo contenuto in tannini, che calano man mano che maturano; a completa maturazione, divengono dolci lassativi, specie se consumati dopo cena. La dolcezza deriva dagli zuccheri (16 g/hg), rappresentati da destrosio e levulosio, ma non da saccarosio: in quantità moderata (2 a settimana), sono permessi ai diabetici e agli obesi.

Nutrienti (23 mg di vitamina C), energetici (65 Kcal) e rinfrescanti, sono utili alla vista e alla pelle per l’enorme contenuto in vitamina A (237 µg); sono inoltre moderatamente diuretici per il tenore in potassio (170 mg).

Pianta di cachi: Note aggiuntive

Albero di elevato valore ornamentale, per il fogliame verde pisello in primavera, verde smeraldo in estate, rosso e giallo in autunno prima della caduta, per i fiori giallastri e infine per i frutti arancioni. Offre anche una buona ombra. L’apparato radicale superficiale e poco vigoroso lo rende adatto anche vicino a manufatti, che non danneggia.

Leggi anche

Cachi: caratteristiche e particolarità – parte 1

Per approfondire

IL PICCOLO FRUTTETO
Come piantare e curare il frutteto familiare
1054 - Ultima modifica: 2018-11-13T10:34:12+00:00 da Claudia Notari
FRUTTETO FACILE
sul balcone e in giardino
1053 - Ultima modifica: 2018-11-13T10:34:09+00:00 da Claudia Notari
Cachi: caratteristiche e particolarità – parte 2 - Ultima modifica: 2018-11-13T10:36:24+00:00 da Claudia Notari