Edera in giardino, cosa fare quando è mangiata dai nostri animali

    Domanda

    Desidero sapere se delle aiuole di edera, accidentalmente mangiate da bovini, si rigenereranno.
    Hanno mangiato le foglie, sono tasti gli steli.
    Chiarisco che non è stata nostra intenzione alimentare i bovini con l’edera. Sono al pascolo in prossimità del giardino, tenuti in campi con poco foraggio, cosicché hanno abbattuto ostacoli e sono riusciti ad entrare, ahimè.

    Risposta

    Come prima cosa, l’edera è una pianta rampicante velenosa per l’uomo e gli animali, con l’eccezione delle bacche che risultano innocue solo per gli uccelli. Si sconsiglia, quindi di far alimentare bambini o animali domestici, d’allevamento o selvatici (uccelli esclusi) con parti della pianta di edera per evitare episodi di avvelenamento.
    Quanto alla rigenerazione dell’edera, essendo una specie particolarmente vitale la riemissione di nuovo fogliame e germogli non si farà attendere durante la bella stagione. Volendo, per accelerarla, è possibile effettuare una leggera concimazione con un prodotto granulare per arbusti da giardino, nel mese di luglio dimezzando i dosaggi indicati in etichetta per evitare bruciature legate alle alte temperature, e annaffiare con regolarità le aiuole.

    Edera in giardino, cosa fare quando è mangiata dai nostri animali
    - Ultima modifica: 2019-07-04T12:41:33+02:00
    da Barbara Gamberini
    Edera in giardino, cosa fare quando è mangiata dai nostri animali - Ultima modifica: 2019-07-04T12:41:33+02:00 da Barbara Gamberini