Biodiversità e micorrizazione: intervista al microbiologo Giusto Giovannetti

L'intervista al microbiologo Giusto Giovannetti che propone di fertilizzare le piante attraverso la micorrizazione

L'intervista a Giusto Giovannetti, il microbiologo che ha proposto al mercato un'alternativa naturale ai fertilizzanti chimici, Micosat (acquistabile anche online su www.micosat.it in scatole per l'hobbistica da 1 kg). Giovannetti infatti, dopo essersi occupato a lungo di funghi simbionti, si è dedicato alla creazione di consorzi microbici per piante, una vera e propria produzione di funghi e batteri, necessari per attuare la micorrizazione. Si tratta di un sistema che aumenta la redditività della coltura da un punto di vista quantitativo, migliora notevolmente la qualità dei prodotti coltivati, persa negli ultimi trent'anni con le attuali tecniche di coltivazione che non rispettano la biodiversità necessaria alla vita di ogni essere vivente, e aumenta anche la durata delle piante dopo essere state raccolte.

Giovannetti, che ha dedicato la vita allo studio della rizosfera, "quel millimetro di interfaccia fra radice e suolo con la più alta concentrazione di biodiversità al mondo", è sicuro: le moderne tecniche di coltivazione livellano la biodiversità a detrimento della vita. Noi, come ogni essere vivente, "abbiamo bisogno di una biodiversità altissima per funzionare, ed è dentro di noi". Più o meno 2 kg del nostro peso corporeo è costituito da microorganismi, lo sapevate?

Ecco la video intervista:

 

Biodiversità e micorrizazione: intervista al microbiologo Giusto Giovannetti - Ultima modifica: 2011-04-07T13:06:00+02:00 da Redazione GI