giardino low cost buddleja
La buddleia è un arbusto che cresce molto in fretta.
Un bel giardino può essere anche low cost, cioè economico nella realizzazione e nel mantenimento. Vi regaliamo 15 idee utili e a basso costo

Nuovo o vecchio, in città o in campagna, l’investimento che richiede la costruzione o sistemazione ex-novo di uno spazio verde può essere ridotta in maniera considerevole se si procede con astuzia, per ottenere un giardino low cost. Ecco qua 15 facili e low cost idee per riuscire, ad abbellire e completare il vostro spazio esterno. L’economia guadagnata sarà tutt’altro che trascurabile, senza per questo nuocere all’estetica e avrete il piacere di piantare spendendo meno con un giardino che cresce e si arricchisce… per una somma accessibile.

Advertisement
  1. Informatevi sui buoni affari che ci sono in giro. Non trascurate le feste dedicate ai fiori e al verde, perché potete trovare piante a prezzi veramente competitivi e potrete comprare cassette e non solo una pianta alla volta! Ma si deve arrivare presto alla mattina per approfittare di una vasta scelta.
  1. Piantate un albero giovane. Per lo stesso genere, specie e varietà troverete un costo molto più basso, rispetto all’esemplare formato. Il vivaio tiene occupato il suolo meno tempo e impiega meno personale addetto, così come meno acqua, fertilizzanti.
  1. Sapevate che con solo un sacchetto di semi potete (idealmente) ottenere da 10 a circa 500 fiori a seconda della specie? I conti si fanno rapidamente e in più si nascondono tesori di colori, forme e profumi. Seminate sul posto: fiordaliso, cosmee, bocca di leone e garofanino d’India.
  1. Avete poco spazio e vi trovate ad un bivio? Orto o giardino ornamentale? Le due cose non sono affatto incompatibili. Il “giardino commestibile” è proprio questo. Un esempio è il rabarbaro a costa rosa abbinato a un tappeto di fragole, davvero sorprendente. L’orto ci guadagna in colore, fiori e così il tagete farà fuggire le mosche dai nostri amati pomodori.
  1. Cesoie da giardino, un po' di terriccio e un rametto regalato da un amico: ecco qua gli ingredienti per la vostra talea. Niente di più facile. Una pianta a costo zero.
  1. È uno dei grandi piaceri del giardinaggio: trovare piante che non si conoscono. Provatele in un angolo nascosto alla vista di tutti. Sarà il tanto sognato giardino segreto, un terreno di prova dove sperimentare le novità e le piante dimenticate.
  1. Non bagnarsi i piedi quando piove o comincia la rugiada è molto più importante di quanto non sembri. La ghiaia di fiume è una scelta ecologica, ma non solo: in vendita di tutti i colori, risolve i problemi di drenaggio ed è economica.
  1. Quando si ha fretta, optate per arbusti rapidi nella crescita come il crespino, il Cotinus e la Buddleja: se non avete ancora degli alberi, è il modo migliore per dare volume al vostro giardino.
  1. Da ottobre sino a marzo gli arbusti (ma non solo) si vendono a radice nuda, cioè senza il loro pane di terra, né il contenitore. I vantaggi sono la semplicità di manipolazione, una diminuzione delle spese di trasporto e quindi un notevole risparmio sul conto finale rispetto allo stesso acquisto fatto a maggio.
  1. Se volete frutta a km zero, piantate un ciliegio per l’avvenire: oltre ad avere una magnifica fioritura a primavera, dal terzo anno in poi offrirà gratuitamente frutti genuini e sani per tutta estate.
  1. Il rosaio è un buon acquisto. E se lo scegliete rifiorente, fiorirà 2 volte l’anno. In vendita ce ne sono per tutte le tasche.
  1. Più la superficie è piccola, più vale la pena sfruttarla in verticale. Coltivate allora rampicanti dalle poche pretese come il caprifoglio, le Clematis e la vite canadese. Quest’ultima in ottobre esalta con il suo fogliame rossastro muri, cancellate e graticci.
  1. Se non avete un suolo ottimo e nessuna voglia di diserbare esiste una soluzione facile: il rock garden, con sassi e piante “selvagge” a imitazione di certi paesaggi naturali delle praterie. Il Cerastium ha una grande vitalità e buona resistenza alla siccità con uno smisurato potere di allargarsi e di moltiplicarsi. Adoperate anche le graminacee, i Sedum e le Saxifraga.
  1. La siepe ha il doppio vantaggio di proteggervi dagli sguardi altrui e di costituire una macchia ornamentale; ideale anche nel giardino piccolo e se è interessante tutte le stagioni… il portafoglio ringrazia.
  1. C’è sempre qualcosa da imparare. Anche per il giardiniere più navigato, le scoperte sono all’ordine del giorno. E ci sono altri amici del verde da conoscere, per scambiare esperienze, opinioni. Diverse associazioni e garden club organizzano conferenze e corsi. E ovviamente c’è Passioneinverde, aggiornato costantemente e sempre sul pezzo. E poi è gratis.
15 facili idee per un giardino low cost - Ultima modifica: 2020-10-19T07:23:56+02:00 da Elena Tibiletti